mercoledì 23 novembre 2016

Fire di Jennifer Probst


Buona sera lettori.
Google ha cambiato assetto a blogger e ora sto cercando di vedere se questo ha effetti di qualche tipo sulla mia povera grafica, presa da un template free di blogger e modificabile solo in html, per mia somma gioa. Spero di no: rifare tutto da capo sarebbe un suicidio....

Titolo: Fire
Titolo Originale: Fire
Autrice: Jennifer Probst
Editore: Corbaccio
Collana: Romance
Pagine: 154
Prezzo cartaceo: €12.00
Trama: Dante Stark ha un dono e una maledizione al tempo stesso: in seguito a un'esperienza traumatica vissuta da bambino, ha acquisito un potere speciale che gli permette di salvare gli altri dal pericolo, ma a caro prezzo: la sua solitudine. Infatti, a causa della sua missione, Dante non può legarsi a nessuna donna, non può amare né essere amato.
Tristemente rassegnato al suo destino, Dante una sera salva da uno stupro Selina.
L'incontro con la ragazza lo costringe a confrontarsi con le sue paure più remote, i suoi desideri più ardenti, la sua capacità di amare... Ma può esserci un futuro per due anime tormentate?

 Voto:



La mia opinione: La Probst ha sempre questa incredibile capacità di cedere agli stereotipi e creare trame banali già trite e ritrite. Tuttavia i suoi libri sono fantastici e sapete perchè? Ironia e comicità riempiono le pagine rendendo brillante quello che altrimenti sarebbe un romanzo noioso e fin troppo scontato. Questo suo incredibile pregio, la capacità di far ridere con trovate umoristiche degne della più divertente commedia romantica.
Questo tratto che permetteva di apprezzare un'autrice che di pregine nello scrivere non ne ha molti, qui è totalmente assente.
Fire è il primo paranormal della Probst e lo ammetto candidamente è una schifezza. L'inizio è interessante, l'idea forse è anche originale, ma le cose vanno in malora presto.
Dante/Deniel è un supereroe all'incirca, che salva le donne in pericolo, non si sa bene quale sia il criterio con cui le salva dato che potendo teletrasportarsi la prossimità non è rilevante. Quando una donna è in pericolo lui riceve una "chiamata", una specie di contatto mentale o simile, e deve quindi andare a salvarla. Non so quale siano le statistiche, ma sono abbastanza sicura che in un paese grande come gli Stati Uniti ben più di una donna al giorno venga aggredita, quindi davvero non è ben chiaro perchè solo per alcune questo tipo venga chiamato, ma va bene.
Lui arriva e con il potere del fuoco marchia gli assalitori. Non si sa bene da dove venga questo potere, come mai lo ha, se usarlo lo stanca o lo consumi, o come funzioni, ma va bene.
Dopo che le ha salvate lui torna da loro fino a che serve per guarirle... della serie un intervento a tutto tondo... Con ogni singola donna che salva arriva quasi a farci sesso in pratica, ma non conclude mai. Poveraccio....
Comunque il punto è, in conclusione, che questo libro non vale il prezzo che costa: la Probst non ha mai fatto un buco nell'acqua così grande. Fire è un libro che puoi apprezzare se cerchi solo un paranormal romance che non abbia trame complesse o sensate. A mio avviso c'è di meglio in giro.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento