lunedì 21 maggio 2018

Once Upon a Time: the end


"I refuse to believe there won't be more adventures. More love. More family and yes, there will be more loss, because that's just part of the life. And in the end we can get past it all with hope"
Carissimi lettori,
 oggi parliamo dell'ultima stagione di Once Upon a Time. La serie è finita da pochissimo e io ho ancora le lacrime agli occhi per l'ultimo episodio, bellissimo... L'ultimo episodio era quel tipo di episodio che ti fa iniziare a piangere dopo i primi 10 minuti e smettere dopo mezz'ora che si è concluso e a fatica.

Once Upon a Time, per la maggior parte dei suoi fan, si è conclusa il 15 maggio 2017, con un lieto fine che coinvolgeva praticamente tutti, una tavolata imbandita e una famiglia allargata e felice. Era il finale perfetto per quei personaggi, un finale che chiudeva la maggior parte delle storyline, regalando a moltissimi personaggi, il lieto fine. Più o meno.
Nessuno sentiva il bisogno di un proseguo. Io per prima non lo sentivo, ma il telefilm è stato rinnovato e così eccoci una nuova serie...

E' stata la curiosità. Cos'altro c'era da dire? Niente. Ne ero convinta e per alcuni personaggi ne sono convinta tutt'ora. Per Once Upon a Time quella era stata una fine degnissima. Tuttavia uno dei miei mantra è di non criticare un telefilm senza averlo visto, quindi ovviamente mi sono messa a guardarlo....

La settima stagione di Once Upon a Time è bellissima, al livello della seconda  e della terza stagione (che io ho apprezzato molto più della prima). La storia lascia Storybrook e le sue vicende, per spostarsi a Seattle, seguendo Henry ormai diventato un uomo. Come personaggio, effettivamente, Henry non aveva avuto modo di svilupparsi molto come personaggio: era un ragazzino e lì l'azione era incentrata sugli adulti. Sebbene come personaggio avesse un peso non indifferente (Autore, figlio di Regina e di Emma, con il cuore del Vero Credente ecc ..ecc..), la sua storyline era quasi sempre sullo sfondo delle altre. Mettere al centro un Henry cresciuto e farne il protagonista, quindi, aveva un suo senso.

Ma facciamo un passo indietro: la storia inizia con Henry che, ormai finita la scuola, rivela a un'apprensiva Regina di voler partire per altri mondi, alla ricerca della propria storia. Anni dopo, ormai adulto, finisce per incontrare Cenerentola mentre va al ballo.
La scena si sposta poi a Seattle, nel presente, dove Henry è un tassista e uno scrittore di scarso successo. Con un parallelismo ben studiato appare la piccola Lucy, che dice di essere sua figlia e che tutti a Hyperion Heights sono personaggi delle favole, vittime di una maledizione, e lei ha bisogno del suo aiuto per spezzarla. Ben lontano dal crederle lui la manda via, ma si trova poi costretto ad andare a Hyperion Heights dove incontra Roni (Regina) e fa la conoscenza di  Jacinda (Cenerentola). Qui scopre, una volta che si avvicina a Lucy e alla madre, che Jacinda è sottomessa alla matrigna Victoria (Lady Tremaine, la matrigna cattiva di Cenerentola) una potente donna d'affari che ha la custodia di Lucy. Ovviamente appaiono anche moltissimi altri personaggi, tra cui Hook, Alice, Robin ecc...

La serie è appassionante, avvincente e intrigante. Meravigliosa e meritava davvero. Una cosa non è tornata tanto, ma ci stava comunque benissimo.

Il finale è qualcosa di indescrivibile, qualcosa che rende il finale della sesta stagione quasi indegno. Cerco sempre di non scrivere troppi spoiler, ma è un finale completo, uno che da un lieto fine a tutti, in tutti i regni. E' meraviglioso e ha reso questi personaggi ancora più cari, ancora più difficili da lasciar andare. 

Amo questa stagione, la amo. Amo la storia di Hanry, amo Regina ancora di più e Rumple... semplicemente indimenticabile, questo personaggio è diventato qualcosa di .... oltre. Amo Hook, il tipo di padre e il tipo d'uomo che è.  Amo così tante cose che ci sono in quest'ultima stagione che non so dirle tutte.
Vorrei raccontarvele. Vorrei dirvi di quanto meravigliosa sia stata Regina come madre e quanto il suo esserlo abbia salvato più vite. Di come l'amore si trovi nei posti più inaspettati e nelle situazioni più disperate a volte. Di come Hook sia il padre migliore del mondo, pronto a rinunciare ad ogni cosa per amore della figlia. Di come l'amore e il coraggio alla fine fanno si che le persone si ritrovino, sempre. Di quanto sia importante non rinunciare alla speranza, perchè questo è il messaggio di questa serie. E vorrei parlarvi di questo nuovo protagonista , così diverso, così uguale a quello che avevamo conosciuto.

Vorrei dirvi quanto gli attori siano stati eccezionali e quanto gli scrittori siano stati incredibili in quest'ultima stagione. Di quanto significativi siano stati i momenti e i parallelismi che hanno creato con la prima serie. Di quanto commovente sia stata la lettera di Henry e il discorso di Regina alla fine della serie.

Invece vi dirò solamente di guardare l'ultima stagione di Once upon a time , perchè so che è qualcosa che amerete, qualcosa che vi entrerà nel cuore.

La serie è stata cancellata, probabilmente non aveva abbastanza ascolti... non so nemmeno io che dire. Indubbiamente alla settima stagione, già moltissimo era stato detto, ma le avventure di Henry potevano essere solo all'inizio.

Credo che uno dei motivi principali per cui molti non l'hanno guardata sia proprio il fatto che tutti consideravano Once Upon A Time finito con la passata stagione. Se gli autori lo avessero reso un spin-off, magari aggiungendo al titolo una cosa come "The Henry Fairytele", avrebbe sicuramente avuto più successo. La storia è intrigante, coinvolgente e come sempre ha moltissimi retroscena, per questo non riesco a immaginare una ragione diversa da questa per gli ascolti bassi.

Così siamo giunti alla fine di questa meravigliosa favola, e con il cuore pieno di speranza e gli occhi colmi di lacrime lasciamo alle nostre spalle un'infinità di personaggi che ci hanno lasciato nel cuore le emozioni più autentiche. Lasciamo Storybrook, senza lasciarlo davvero, perchè, come scrisse Henry:

"You may think this is just a story. But that's the thing about stories. They're more than words. They live inside of us. They make us who we are. And as long as someone believes that... there will always be magic."

giovedì 17 maggio 2018

domenica 13 maggio 2018

Rinnovi e cancellazioni: brutte e buone notizie per tutti i telefilmari


Buonasera telefilmari!!!
Buone e brutte notizie, un po' per tutti: rinnovi e cancellazioni. E' arrivato il momento di tirare le somme (più o meno) e se  alcune cancellazioni sinceramente sono state comprensibili, altre hanno lasciato tutti profondamente sconcertati.

Partiamo dalle cancellazioni:
  • Lucifer, la divertente serie poliziesca fantasy della Fox, è stata cancellata dopo tre stagioni. Spero in un bel finale, ma sinceramente parlando la serie aveva iniziato ad annoiarmi a metà di questa terza stagione, quindi un po' lo immaginavo.
  • Designated Survivor è stato cancellato alla sua seconda stagione, di nuovo il probabile calo di ascolti non mi ha sorpreso più di tanto: copioni troppo ripetitivi e protagonista irrealisticamente buonista.
  • Versailles , cancellata anche questa, ma dato che non ho davvero avuto modo di vedermi la terza stagione ancora non so davvero perchè sob T__T
  • The Librarians , cancellato dopo quattro stagioni, il mio cuore piange per lui, ma non fatico a capire il perchè u.u
  • Inhumans, cancellazione scontatissima
  • Once Upon a Time: da non dimenticare il bellissimo serial che dopo le ultime disastrose stagioni si era ripreso nel finale. Era tornato quest'anno con una serie meravigliosa, incentrata sul figlio della precedente protagonista. 
  • Altri titoli cancellati: Quantico,  Ten days in the Valley,  Deception,  Kevin (probably) Saves the World,  The Mayor,  Alex, Inc.,  The Crossing,  Taken,  Great News,  Rise,  The Brave,  The Mick,  The Last Man On Earth,  The Exorcist,  9JKL,  Living Biblically,  Kevin Can Wait
    Scorpion, Superior Donuts,  "Me, Myself & I",  Wisdom Of the Crowd,  Life Sentence,  Valor,  Here and Now,  Broad City,  Beyond, Young & Hungry,  Homeland,  Dadi,  Murder in Successville,  Porridg,  The Last Post,  The Path,  Shut Eye,  Ghost Wars,  Agent X 


Si sono salvate, per mia somma gioia:
  • The Good Fight, un legal di cui non mi aspettavo il rinnovo, ma che adoro profondamente.
  • Will&Grace, saltellate con me! Lo immaginavo in realtà, la serie è semplicemente meravigliosa.
  • The Good Doctor, altri colpi al cuore ci attendono in futuro.
  • Outlander, per la gioia della mia migliore amica
  • Arrow, Supergirls, The Flash e Legends of Tomorrow (vedo un mega crossover nel mio futuro!!!)
  • Mom , sempre fantastica 
  • Dynasty (o come lo chiamo io, Trashy lol ), sorprendentemente rinnovato.
  • IZombie, ne sono felice da una parte e insicura dall'altra... Ormai sarebbe il caso di avviarsi alla fine, perchè sta diventando troppo ripetitivo. Ormai sono alla seconda/ terza volta che trovano una cura, quindi vorrei ci avviassimo alla fine. O Liv sceglie di rimanere zombie o si va avanti.
Ovviamente ce ne sono anche molte altre rinnovate, queste sono semplicemente quelle che continuo a seguire! =3
Al più presto aggiungerò le altre.

sabato 5 maggio 2018

Jimi-Kare: un otome da leggere tutto d'un fiato.


Buonasera lettori,
come state? Io ho iniziato a leggere light novel e mi sono appassionata moltissimo a un paio di titoli. Avevo una mezza idea di tradurlo e ho provato a chiedere i permessi, ma non ho ricevuto risposta... chissà che succederà.
Torniamo a noi: un nuovo otome.

Mi sono recentemente scaricata e letta " Jimi-Kare, My Quiet Boyfriend." che devo dire non è questo capolavoro di storia, tutt'altro. Storia banalissima, ma carina. MC e il coprotagonista vengono scelti dalla classe (sono adolescenti) per partecipare al concorso di bellezza della scuola. I due erano amici d'infanzia che si sono allontanati una volta cresciuti e lui è sempre stato timido e ha pochissima fiducia in se stesso. Quindi l'MC decide di cambiarlo, di fare in modo che abbia fiducia in se stesso (essenzialmente è quello il cambiamento). I primi quattro capitoli non comportano scelte, dal quinto in poi compaiono. Da li la storia si dirama creando quattro finali, l'unico che non mi è piaciuto è il secondo (Arrogant Ending), gli altri sono in realtà molto carini. Non c'è un vero e proprio Happy ending, come si può vedere. Non di meno ci sono cose davvero carine che capitano in quasi tutti i finali, incluso nel "Dark Side Ending", che ti lascia una certa idea...

Parliamo ora di come giocare.
Di solito gli otome, più o meno tutti, hanno della specie di ticket giornalieri che ti permettono di leggere un tot di storia. Una volta esauriti, a seconda di chi è il gioco, i ticket si ricaricano in automatico o uno ogni quattro ore (tutti i giochi di "Shall we date?") o una volta al giorno tutti insieme. Ci sono poi dei trial, anche questi non sempre, in cui devi accumulare punti o comprare un determinato oggetto per proseguire nella storia. Anche a questi ci sono delle eccezioni.  Fino ad ora, a parte quelli a pagamento, le uniche eccezioni che avevo trovato erano Mystic Messenger e Shadowtime. " Jimi-Kare, My Quiet Boyfriend" rappresenta un'altra eccezione.

Iniziamo dai ticket: non ci sono! Teoricamente potresti finire di leggerti tutta la storia in un giorno, in un'ora perfino se ce la fai. Dove sta l'inghippo? Nel rettagolino in alto a sinistra con scritto "Story 1". Per arrivare al capitolo 2 ci vogliono 30 punti, che aumentano progressivamente fino a più di 900 per leggersi l'ultimo capitolo. Come raggiungerli? I modi sono i seguenti: cliccando sui baloon nell'immagine, usando il lucky scratch che può arrivare a darne fino a 30, con le quest e le entrate giornaliere che regalano item per aumentare il punteggio. Nell'immagine qui a fianco non c'è, ma di solito compare nella schermata un rettangolino da cliccare che fa apparire baloon, che valgono due punti (immaginate quanti ne servono per arrivare a 900!), quelli nell'immagine valgono solo 1 punto. In pratica per leggerti il finale devi sviluppare moooolta pazienza (e slogarti un dito).

I trial: non ci sono! O meglio, visto che ti serve il punteggio per leggerti ogni paragrafo di ogni capitolo, si può anche dire che questo gioco è tutto un trial.

Lunghezza capitoli: scarsa. I pezzi da leggere sono tutti piuttosto brevi, cosa poco gradita visto quanto ci metti a leggerli.

In conclusione: una storia incredibilmente carina, ma leggerla è un attimo seccante. Totalmente gratuita però e per chi vuol provare non è malaccio^^.

martedì 24 aprile 2018

Sense8 torna a giugno!!!


Buonasera lettori,
mi spiace di essere sparita^^! E' stato un periodo un po' così...
Comunque! Parliamo un attimo di questo felice annuncio spuntato oggi: Sense8!!!! Tornerà!!!!!!! Questo giugno!!!!!!!!!!!

Ormai tutti sapete dell'anteprima del 21 aprile al Music Box Theatre di Chicago. Oggi Netflix ha dato al data in cui caricheranno l'episodio sul server italiano: trattasi dei venerdì 8 giugno (non proprio vicinissimo).

Per l'occasione vorrei chiedere gentilmente, a chi può farlo(sono pienamente consapevole che non tutti hanno soldi da destinare a un abbonamento Netflix), di abbonarsi a Netflix anche solo per un mese, per vedersi l'episodio. Questo farebbe effettivamente lievitare il numero di visualizzazione e ci darebbe forse una mezza speranza di avere una terza stagione vera e propria.

Che altro rimane da dire? Aspettiamo giugno con il cuore preparato!!!




domenica 8 aprile 2018

Violet Evergarden: un anime commovente


Buonasera lettori!
Scusate la breve introduzione, ma oggi non so cosa scrivervi, quindi passo direttamente al punto.

Violet Evergarden è il titolo di una serie di light novel scritta da Kana Akatsuki e illustrata da Akiko Takase. L'adattamento anime, sempre prodotto da Kyoto Animation, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone il 10 gennaio 2018. Se mi ritrovo qui a parlarvene, secondo voi, chi ne ha acquistato i diritti per poi trasmetterla doppiata? Chi sarà mai stato? Ma Netflix ovviamente!!!!!

Esiste, per i curiosi anche un manga di due volumi tratto dalle light novel, ma oggi parleremo unicamente dell'anime.

Cos'è Violet Evergarden? Non estattamente la cosa più allegra che i possa vedere, né come trama, né come personaggi. Nel primo episodio uno dei personaggi ci "introduce" Violet in questo modo:

"La sua esistenza era stata nascosta a tutto il mondo, ma chiunque sapesse di lei la definiva una potente arma. Combatteva se glielo ordinavano e aveva perfette sembianze umane. Era solo uno strumento, privo di anima e di cuore.

Carino, vero? Anche come storia personale non è delle più allegre: Violet Evergarden è un'adolescente orfana di genitori, rapita dall'esercito nemico durante la guerra e usata come arma a causa delle sue incredibili doti combattive. Della serie "Candy Candy scansati proprio"! In pratica, Violet ha vinto alla lotteria della sfiga, alla stragrande.

La storia inizia alla fine del conflitto. Violet si risveglia in un ospedale militare isolato, nel conflitto ha perso entrambe le braccia (ma quanto sarà fortunata questa ragazza!), ma l'unica cosa che le importa è incontrare Gilbert Bougainvillea, il maggiore sotto cui combatteva. Gilbert, al contrario delle altre persone, che avevano sempre visto in lei un'arma, vedeva un essere umano e per questo ha sempre avuto cura di lei per quanto possibile, insegnandole a leggere e a scrivere. Inevitabilmente Violet, usata come arma fin da piccola e cresciuta in mezzo alla guerra, ha totalmente rinunciato a provare sentimenti, tanto che sembra non capirne neanche l'esistenza (come ho detto, gioia e felicità ovunque!). Nonostante ciò la ragazza, sebbene non se ne accorga nemmeno lei, prova dei sentimenti molto forti verso Gilbert.
A prendersi cura di lei dopo la guerra è Claudia Hodgins, un ex tenente dell'esercito amico di Gilbert, un uomo per essere precisi (i Giapponesi non hanno bene idea di cosa sia un nome maschile). Hodgins la prende a lavorare nella sua società di scrittura e spedizione di lettere inizialmente con il ruolo di postino. Ben presto però Violet rimane colpita dal lavoro di "bambola di scrittura automatica" (essenzialmente una persona che scrive lettere per coloro che non ne sono in grado, interpretando sulla carta i veri sentimenti dei richiedenti). Chiede quindi di poter lavorare come bambola, ma qualcuno che sembra incapace anche solo di comprendere l'esistenza dei sentimenti è davvero in grado di fare questo lavoro?

Alla base di questa decisione, che pare insensata, c'è la volontà di capire le ultime parole lasciate dal maggiore. Che sono "Ti amo". Violet imparerà, sperimentando, vivendo, i sentimenti e il loro significato, ritrovandosi a comprenderli nel modo più doloroso di tutti. Diventando in fine una "persona".


Violet Evergarden è quel genere di anime in cui, ad ogni puntata ti ritrovi con le lacrime agli occhi. Un po' come i telefilm "This is us" e "The Good Doctor". E' intenso, commovente, dolce. Magari non il massimo dell'allegria, ma comunque molto bello da vedere. Belli i disegni, bella l'animazione. Lacrime, tante lacrime a ogni episodio... Insomma, Violet Evergarden è tutto questo: tutto bello + lacrime + poca allegria. La somma porta, stranamente a degli episodi molto belli da vedere. Tredici episodi di lacrime a non finire e un finale che non sai come prendere... E stranamente tutto questo mi è piaciuto moltissimo.

Quindi, riassumendo il tutto, andate su Netflix, procurateci da bere e un gigantesco pacco di fazzoletti e fate partire la visione, non ve ne pentirete... forse, solo un po'... alla fine....


sabato 31 marzo 2018

Rimandato The Ssum


Cari otome-dipendenti che state controllando il play store: mi dispiace!!! 
Oggi Cheritz ha annunciato lo slittamento dell'uscita di The Ssum. Se qualcuno aveva ancora qualche dubbio, almeno lo dissipiamo: oggi non uscirà assolutamente niente.
Cheritz ha rimandato l'uscita al 4 aprile, ma solo per alcuni paesi. In Italia dovremo aspettare... Non si sa bene quanto... 

Hanno fatto uscire un video, non impazzisco per i disegni. Vi lascio il link:


Buon week-end a tutti.

PS Non userò mai più l'app di Blogger per caricare un post!!!! >___<

venerdì 30 marzo 2018

Mystic Messenger e The Ssum: piccole novità


Buonasera a tutti, Mystic Messenger dipendenti!!!
Ci sono piccole novità che Cheritz ha rilasciato.

Iniziamo da Mystic Messenger: le immagini degli speciali sono cambiate, le nuove immagini sono state caricate ieri. Le trovo molto carine. Cheritz ha dichiarato che la prima metà dell'anno servirà a stabilizzare il gioco (avevano già detto che volevano alleggerirlo), quindi qualunque nuovo rilascio ci sarà solo dalla seconda metà. Cheritz ha in oltre scritto di essere intenzionato a rilasciare altri personaggi, ma solo dopo che il gioco sarà pienamente stabilizzato (prevedo luuuuuuuughi tempi di attesa).

The Ssum sarà rilasciato domani, 31 marzo!!!!! Ultimamente sono stati precisi quindi direi di crederci.

Tra le maggiori differenze che ci sono tra Mystic Mssenger e The Ssum, c'è il fatto che il secondo non sembra avere una vera e propria storia, ma una serie di scenari che verranno aggiornati continuamente (almeno così ho capito), sembra in oltre sia più centrato sulle chiamate e le chat...(sono davvero curiosa!!!!).

Ad essere pienamente sincera non ho tutt'ora le idee molto chiare su cosa sarà questo nuovo otome, ma ormai mancano poche ore per scoprirlo.  Credo che tra un paio di giorni potrei scrivere un post entusiasta^^!


giovedì 29 marzo 2018

The Crown: come innamorarsi di un telefilm in quattro giorni


Buonasera a tutti, oggi sono qui per parlarvi di The Crown, il telefilm di Netflix.
Vorrei iniziare dicendo che non mi piacciono i drammi storici e neppure io so cos'è che mi ha fatto innamorare di questo telefilm, ma tanto per cambiare (ignoriamo la lista di episodi da vedere che continua a salire) me ne sono innamorata.

Cosa succede quando ti piace un telefilm e hai 20 episodi disponibili? Ogni telefilm-dipendente degno di questo nome sa cosa succede, ai restanti dico...  a volte non dormire fa bene (in realtà fa molto male, non fatelo, o meglio: dormite!).  Comunque in definitiva in quattro giorni sono riuscita a vedere tutta la serie e devo dire è fatta davvero bene. Riprende alcuni fatti storici, presenta situazioni romanzate in modo accattivante e interessate, a volte divertente.

The Crown parla della monarchia britannica, narrando in modo romanzato la storia dell'attuale regina, Elizabeth II e del marito Philip. Le due stagioni hanno due diversi archi temporali, ma dato che entrambe presentano fatti reali, rimani abbastanza basita quando ti ritrovi le vere foto con i veri membri della famiglia reale. La prima inizia con il matrimonio di Elizabeth, quando il padre di lei è ancora in vita. La seconda serie copre gli anni che vanno dal 1956 al 1963 e mostra diversi fatti storici tra cui la Crisi di Suez e la morte di Kennedy (ce ne sono diversi, ma diciamo che questi sono quelli che mi sono saltati più all'occhio).

La serie è molto bella. La storia tra Elizabeth e Philip è ben lontana dall'essere una favola, è ricca di obblighi a cui i due non possono sottrarsi, tipici e atipici problemi di coppia e insoddisfazione dovuta alla situazione. Il contesto storico è molto ricco. Ho trovato interessante e molto inquietante l'episodio su Philip e il figlio Charles, dove viene mostrato Philip da ragazzino che viveva in Germania prima di essere mandato a scuola in Scozia. Le scene in cui è in Germania (che sono comunque poche) ci mostrano la società in cui viveva, permeata dall'ideologia nazista. Di solito nei film, in tutti i film e giustamente, viene mostrata la Germania nazista in chiave negativa, mentre in questo episodio la cosa è del tutto neutra. C'è da dire che l'episodio è incentrato sul parallelismo tra Philip e il figlio e quindi è ovvio che non venga dato risalto al contesto più di tanto, ma mi ha fatto strano percepire le bandiere naziste, appese ai palazzi che appaiono durante il trasporto della sorella di Philip, in modo neutro. Strano e raccapricciante.

E' bello notare, guardando le vecchie foto, anche l'accuratezza con cui sono stati ricreati i vestiti, le ambientazioni e la somiglianza degli attori. Su youtube è possibile trovare un video dei primi auguri di Natale che fece l'attuale regina Elizabeth alla tv, è impressionante vedere come ogni cosa nel telefilm è stata ricostruita nei minimi dettagli.

In conclusione, non so nemmeno io come, mi sono innamorata di un nuovo telefilm, che è stato irreversibilmente inserito nel mio palinsesto.

giovedì 15 marzo 2018

The Ssum: in arrivo un nuovo gioco per cellulare targato Cheritz


Ciao amanti di Mystic Messenger!!!
State aspettando/temendo le after ending di V e Ray come me? Beh, quasi come me. Non spenderò clessidre per V, ma solo per Ray.
Cheritz ha detto, in un post davvero molto carino, che nuove aggiunte, incluse le after ending richiederanno po' di tempo. Il gioco infatti, causa immagini, video e voci, è piuttosto pesante e rischia quindi di diventare lento. Perciò lo stanno ottimizzando.  Si può quindi presumere che l'aggiornamento con le after ending verrà rilasciato solo dopo che l'ottimizzazione sarà completata.

Nell'attesa del rilascio dell'aggiornamento, per non abbandonarci a noi stesse , Cheritz ha ideato un nuovo gioco per cellulare: "The Ssum". Il gioco verrà rilasciato alla fine di marzo. Credo come app somigli molto a MM (cosa che ovviamente mi attira da morire). Al momento del rilascio ci saranno già disponibili 60 giorni di contenuti(app, foto e chat ovviamente). In pratica sarà come MM, ma con altri personaggi (personale convinzione, non per forza esatta). Mi ispira  =3

Che altro dire? Aspettiamo fine marzo e speriamo che non ci sia chat alle 4 del mattino!

mercoledì 14 marzo 2018

Otome Game no Hametsu Flag shika nai Akuyaku Reijou ni Tensei shite shimatta


Cari lettori,
il bannerino che metto in cima questa volta verrà aggiunto tra un bel po' di tempo. Colpa del nome del manga e della mancanza di immagini (non ce ne sono molte in giro che non siano ricoperte di scritte). Il nome del manga era troppo lungo perchè potessi scrivere anche il nome dell'autrice nel titolo del post!!! XD
Ultimamente si sono visti comparire diversi manga a tema otome o tratti da un otome (es: Koushaku Reijou no Tashinami ; Kenka Banchou Otome: Koi no Battle Royal o Heart no kuni no Alice, arrivato in Italia grazie a GP con il titolo Alice in Heartland ecc.. ecc..), ci sono forse speranze che presto o tardi spuntino anche i giochi otome veri e propri e non sono per cellulare? Non sarebbe male...
Comunque, tornando a noi, oggi parliamo di manga assolutamente divertente: Otome Game no Hametsu Flag shika nai Akuyaku Reijou ni Tensei shite shimatta, o come lo chiama la mia migliore amica "quello dal titolo lungo". XD



Otome Game no Hametsu Flag shika nai Akuyaku Reijou ni Tensei shite shimatta
di Hidaka Nami e Yamaguchi Satoru
Volumi: 7 capitolo (in corso)
inedito in Italia
Anno di inizio pubblicazione: 2017
Genere: shoujo, fantasy, storico, commedia, otome game

Katarina Claes, unica e amatissima figlia del duca  Claes, mentre segue il principe del suo regno per il giardino, finisce inavvertitamente per picchiare la testa. E' questo evento che, sorprendentemente, le fa recuperare i ricordi della sua vita passata, in cui lei non era altro che una normalissima diciassettenne. Una volta ripresi i sensi, davanti alle profonde scuse del principe Gerald Stuart, terzo in linea di successione al trono, la ragazza sdrammatizza e gli dice di non preoccuparsi, cosa che sorprende tutti i presenti. Katarina infatti è sempre stata una ragazza viziata e arrogante, ma dopo aver ricordato la sua vita passata non riesce proprio ad avere lo stesso comportamento e mentre è persa nei suoi pensieri, senza volerlo, finisce per accettare la proposta di matrimonio del principe. Ma il vero problema si presenta quando la ragazza si rende conto che il mondo in cui vive adesso, le persone e gli eventi sono molto simili a quelli di un otome a cui aveva giocato. Anzi non sono simili, sono esattamente gli stessi! E adesso lei è nei guai, guai molto seri! In quanto antagonista del gioco infatti, rischia addirittura la vita!
Quando, a quindici anni, entrerà alla scuola di magia insieme al principe Gerald e quest'ultimo incontrerà e si innamorerà della protagonista, Katerina rischia nella migliore delle ipotesi di venir bandita dal regno. Ma nel caso il finale volga al peggio per la coppia di innamorati, Katerina rischia addirittura uccisa!
Subito la ragazza decide di organizzarsi per evitare il peggio: inizia a prendere lezioni di scherma e ha coltivare verdure per incrementare le sue capacità magiche, ma già dopo poco tempo appare chiaro che le cose non stanno andando proprio come nel gioco.

Voto:



Adoro questo manga perchè fa sganasciare dal ridere! E' folle, ma carino da morire. 
Katarina è spettacolare. Decisa a sopravvivere a quello che dovrebbe essere il suo fato, inizia a prendere lezioni di scherma e di magia, così da diventare abbastanza forte da poter combattere per la propria sopravvivenza. Con questo intento, per poter rafforzare il legame con il suo elemento, la terra, inizia a coltivare un orto: mi sono spanciata dal ridere quando il principe va a farle la proposta ufficiale e lei è vestita in modo assurdo e ha la zappa in mano. 
Ogni capitolo a modo suo è comico. Piano piano Katarina incontra tutti i personaggio dell'otome, altre antagoniste e altri protagonisti di storie con cui lei non avrebbe a che fare(e in cui non rischia quindi di venir uccisa). Il suo carattere così diverso da come doveva essere in principio le permetterà di creare un legame solido con ognuno di loro, cambiando radicalmente la situazione in cui il personaggio si trovava nel gioco otome. La cosa assolutamente divertente è che lei sarà così fissata dall'evitare la propria fine da non rendersi conto di aver di fatto fatto innamorare i personaggi che dovrebbero causarla, e senza nemmeno volerlo! In pratica comicità da tutte le parti! XD
La scuola però deve ancora iniziare, ed è quella il principio della fine per il suo personaggio. Non vedo l'ora di arrivarci per vedere quello che succede. Lei ha veramente fatto di tutto per poter sopravvivere, incluso imparare a far crescere le piante, pensa le sarà utile in caso debba scappare per salvarsi la vita o venga esiliata. XD
Adoro questa storia proprio per la sua comicità e anche i disegni sono molto carini, sebbene come tratto lo trovi molto semplice. Anche le tavole sono disegnate per essere comiche, quindi i disegni risultano sempre molto semplici. Ad esempio la cicatrice della protagonista è sempre disegnata come una seplice "X", due linee e fine, non è mai particolareggiata in qualche modo. Lo vale per qualunque cosa o personaggi, sono tutti molto semplificati, non hanno mai particolari. Si vede anche dai disegni colorati, non mette molti dettagli, la disegnatrice rimane sul semplice.

Il magna è tratto da una serie di light novel che ho iniziato da poco a leggere. Le novel arrivano ben oltre la storia per ora uscita nel manga e sono molto carine. Spiegano anche perchè in un modo o nell'altro tutti i personaggi si sono innamorati della protagonista, cosa che in realtà nel manga non è chiaro. 

Nessuno sta traducendo il manga in italiano attualmente, ma l'ho visto apparire tra i progetti futuri di Shingeki no shoujo , quindi se vi interessa tenete d'occhi la pagina


venerdì 23 febbraio 2018

Ray route: parliamone un po'


Ebbene si, sono tornata!
Più forte, più determinata, più drogata di prima (visto che il dottore mi ha prescritto il bentelan, che contiene corticosteroidi). Sono qui finalmente a parlarvi della Ray route.

Quando mesi fa è uscita la V route nessuno ne è stato davvero felice. Parliamoci chiaro, chi mai la voleva? V era stato archiviato con la route di Seven, mentre tutte puntavamo in un modo o nell'altro sul disturbatissimo Saeran. Dopo una crisi d'astinenza durata quasi un anno però all'uscita della V route ci siamo buttate come se non ci fosse un domani (quando il mare è in tempesta ogni porto è buono!!!).
Meraviglia delle meraviglie, nell'another story abbiamo trovato un Saeran talmente dolce che era impossibile non volerlo coccolare... ed era la route di V (l'immagine accanto fatta da Fujofi è molto esplicativa). In pratica quasi tutte, credo, hanno finito per odiare V, la sua route era una palla pazzesca.

Quando miracolosamente all'orizzonte si è affacciata la Ray route è stato un momento di gioia puro... seguito dalla domanda: quanto ci costerà? Chertiz infatti è sempre meno economica e raggruppare altre 225 clessidre non è stato proprio semplicissimo. Ora, dopo aver finito la route di Saeran però devo dire che ne è valsa la pena.

Come al solito tenterò di non fare troppi spoiler, e non dirò praticamente niente sul finale,  ma voglio parlarvi di cose molto belle (e forse un po' prevedibili) della Ray route.

Iniziamo dalla cosa più bella in assoluto: finalmente possiamo coccolare Saeran quanto desideriamo, ripetergli quanto ci piace, quando vogliamo stare con lui, di non ascoltare quella grandissima tro.. di Rika ecc... ecc...(in realtà possiamo dirgli solo una volta che Rika lo sta manipolando, ma almeno una ci è stata concessa). E si, ci sarà il romantic moment qui accanto, durato decisamente troppo poco secondo me.
La storia ci permette di stare moltissimo con Ray, tra chat e novel, certo avrei voluto starci di più.... come è ovvio. Per lo svolgimento della storia però va bene così dato che servono le chat con gli altri personaggi. Quelle con Seven però pesano sempre un po', per via del fatto che nemmeno qui è permesso dirgli che suo fratello gemello è li con noi.
Ho apprezzato moltissimo le novel, che danno un quadro chiaro della situazione, al contrario di quelle della V route che erano una palla stratosferica. Alcune, pochissime, mostrano il passato di Saeran, ma le più sono concentrate sul presente. Avrei apprezzato di più avere delle novel con Saeran e MC insieme, secondo me ne hanno messe poche. Credo che la ragione per cui la mia route preferita rimane quella di Jumin sia che dal momento in cui MC va da lui, le novel sono quasi sempre solo su loro due (io le adoro).

Tornando a questa route: Ad un certo punto dell'intrigata storia spunterà il Saeran versione casual e deep story, un apparizione molto gradita per quel che mi riguarda. Nella V route mi ero chiesta perchè Ray fosse così dolce e in un modo o nell'altro ero già arrivata allo sdoppiamento di personalità, solo qui però è stato palese e chiaro.

La voglia di prendere a calci V non scompare con questa route, tutt'altro. La voglia di insultarlo pesantemente aumenta, sopratutto quando vieni a sapere con esattezza quello che quella sociopatica della fidanzata ha fatto a Saeran. Purtroppo non ti è possibile nemmeno qui farlo, anche se vorresti tanto, cavoli se lo vorresti. V è un personaggio senza logica: vuole proteggere Saeran, ma lascia che Rika lo torturi; vuole salvare l'MC, ma continua a lasciarla nella setta ed a non dire a nessuno dov'è... Con lui Cheritz ha ceffato alla grande e il fatto che tu non possa prendere a sberle uno così.... non ci sono parole. E' veramente un personaggio insopportabile, quasi quanto Rika.

Riguardo quest'ultimo personaggio voglio chiarire un punto: se mai uscirà la route di Rika, non contate su di me. Nella remota ipotesi decidessi di comprare la route, finirò sempre e solo nella bad ending perchè riuscirò sempre e solo a riempirla di insulti. Questo perchè sono convinta non mi daranno l'opzione "prendila a schiaffi finchè non ti sanguinano le mani". Non mi fa pena, non mi può fare pena, la odio e basta.

Concludo dicendo che, nonostante le palesi lacune (veramente, cos'ha contro i lieto fine degni di questo nome Chertiz?!) ho amato molto i finali, sia il Normal che l'Happy ending. Spero esca presto un After ending che permetta una conclusione più completa e felice della storia.


mercoledì 7 febbraio 2018

Another Story: le risposte corrette alle email dei guests


Ciao a tutti!
Sto facendo la Ray route finalmente. Alla prima sono ricapitata da V (due scatole!), ma ora sono finalmente nella route che volevo!!Evviva!!!!
Giocando mi sono ritrovata, com'è ovvio, a dover rispondere di nuovo alle email dei guests. Ho scaricato quindi sul cellulare il mio bel failuccio con le riposte esatte e oggi, mentre lo usavo ho pensato: perchè non postarle? Segnarle è stata una faticaccia (e me la potevo evitare dato che cercando in internet si trovavano!!!! Ma quando me ne accorgo io? Quando non mi servono più!). u.u
Il post, dato che sto giocando, è in aggiornamento^^!
Ovviamente mentre gioco il picchio di odio verso Rika sta raggiungendo livelli epici, sopratutto nelle chat con Saeran e nella grafic novel con Saeran. In generale voglio che Rika muoia male. Tanto male. E questo nello specifico succede tutte le volte che c'è di mezzo Saeran. Sento anche il bisogno di prendere V a schiaffi.... Sarà la febbre? No, non credo.

Another Story: email comuni

@vampire
  1. carry blood packs
  2. hause in the city 
  3. A pair of modern and chic suits
@pluto
  1. No,l'm not
  2. Hades
  3. Kerberos
@Udon
  1. Yes, i want eat you
  2. Go 180 ...
  3. Emphasize is good...
@Cleaning Fairy
  1. Must be a machine
  2. This is bicoming really embarazzing
  3. Spy training school
@Bpmoster
  1. Experience  Electric schok
  2. You shold miss...
  3. What's wrong with that?
@neuropsichiatry
  1. Freud
  2. Dreams
  3. Schizophrenia
@CLenguage
  1. Hello World
  2. D.Ritchie
  3. Trust the programmer
@Costume
  1. Never pleyed main hero...
  2. Player's mentality start....
  3. Take part in....

@Dark Dragon
  1. I think it's cool
  2. Smug, the light and....
  3. Dark dargon Smug is also...
@chikendelivery

  1. 12000-14000  won
  2. Press the stop button
  3. Goshiwon
@normal
  1. Rich enough to fill...
  2. There'a a celebrity coming
  3. Have you met a haker before?

Another Story: Ray route

@database
  1. MC Name 
  2. Yoosung
  3. Not yet settled
@betago
  1. Beind the Cheerleaders
  2. Waiting list
  3. Idol reservation
@pillowlove
  1. Edvard Munch
  2. Don’t let go of your blanket!
  3. Thin blanket for you

@bodygyard
  1. Check the name and invitation
  2. Let the cat play with Elizabeth the 3rd
  3. Right beside Mr.Han
@politics
  1. Voting for elections!
  2. It’s sovereignty! The right to be the owner of the nation!
  3. Antarctica, the land of penguins
@whitehacker
  1. Strike first!
  2. Unknown
  3. anonymus
@Prorhythmist
  1. Sick, dope, lit music!
  2. Nail art to train fingertips
  3. Racing rhythm game
@reviewer
  1. credibility
  2. Because you're too lazy to explain
  3. Cosmetics review
@youth
  1. A night owl
  2. Reading for self-improvement
  3. Health Manage
@eyeglasses
  1. Long distance eyeglasses
  2. Blue light
  3. Heart-shaped
@insurance
  1. Terms
  2. Ineligibility id marriage due to job
  3. Cochlea insurance

Another Story: V route

@watchmaster
  1. Bezel
  2. Minut hand 24t,hour 2t
  3. To meet someone you love
@retortfoodmaster
  1. 3m
  2. Pizza cheese
  3. Cook meals how you feel...
@mrsanta
  1. Three holes behind...
  2. It's the color you like
  3. To be their family....
@earlyadapter
  1. Drone
  2. Wirless Earphones
  3. A crowdfunding...
@gymleader
  1. Chiken  Breats
  2. Squarts
  3. Treadmill
@internetcafe
  1. You can enjoy a...
  2. Researcher o Residential Enviroment
  3. PVP
@invisible
  1. H2O
  2. KCN
  3. Behind MC's back...
@family doctor
  1. ...
  2. ...
  3. ...
(essenzialmente a lui non dovete rispondere, dovete dare la risposta con i punti tutte le volte)

@satellite
  1. Did you meet something like the Saint Dog
  2. Nothing but the flesh...
  3. The satellite was...
@icecream seller
  1. riso (avevo scritto solo questo)
  2. Caffè
  3. Why don't you scoop...


martedì 6 febbraio 2018

Onee Joou To Shirayuki Hime di Kina Azusa


Buonasera lettori,
pronti ad appuntarvi il nome di un manga? Oggi parliamo di una storia incredibilmente carina, che vi farà innamorare follemente (almeno io me ne sono innamorata e sono qui che tengo d'occhio il manga per vedere quando lo aggiornano.... che supplizio, quando c'è così poco da leggere di una storia!!!! T___T).


Onee Joou To Shirayuki Hime 
di Kina Azusa
Volumi: 1 capitolo (in corso)
inedito in Italia
Anno di inizio pubblicazione: 2017
Genere: shoujo, fantasy, storico, commedia

C'era una volta, tanto tempo fa, in un paese lontano lontano,  un bellissimo re (o regina?) che tutto voleva tranne che regnare. Il re era molto conscio della sua bellezza e estremamente vanitoso, tanto da indossare abiti femminili per risaltarla. In camera aveva uno specchio magico a cui chiedeva sempre "Specchio, specchio delle mie brame, chi è la persona più bella del reame?" (e qui parte l'adattamento selvaggio, perchè la frase realmente detta era "Mirror, Mirror, Who is the most beautiful in this world?").
Un giorno lo specchio pronunciò un nome ben diverso di quello del re/regina e lui infuriato promise che avrebbe trovato questa famigerata Snow White e le avrebbe staccato la pelle di dosso . Chiese dunque allo specchio di mostrargliela. Allora lo specchio fa comparire una giovane ragazza con i capelli neri come l'ebano e la pelle bianca come la neve  e in un attimo, il re che si era proclamato suo carnefice, se ne innamora completamente.



Voto:

E' uscito un unico capitolo, e sono anche pochissime pagine! Sob! Solo tredici! Poche poche proprio. Però non potevo resistere! Morivo dalla voglia di parlarvene!
La "regina" di questa rivisitazione della favola di Biancaneve (se qualcuno ancora non lo aveva capito) è un uomo fissato con la propria bellezza che si fa chiamare spesso "regina" invece che "re". Praticamente è una DragQueen ed è troppo fantastico!!! XD
Effettivamente il titolo del magna tradotto sarebbe una cosa come "La Drag Queen e Biancaneve", il che a mio avviso già la dice lunga su come sarà questo manga! Non vedo l'ora esca il secondo capitolo.
Dell'altra protagonista, cioè Biancaneve, ancora non sappiamo un tubo, perchè in tredici pagine ha giusto presentato il re/regina.
Praticamente questo manga è assurdissimo e mi ispira da morire!!! Ma ne è uscito un solo capitolo e c'è così poco da dire! Voglio il seguito!!!!Tra l'altro, essendo un manga ripreso da una fiaba, non sarebbe male se un gruppo italiano, di cui non farò il nome (dato che praticamente sono sempre a pregare che si accollino i progetti che mi piacciono, povere criste =_=), vi dirò solo che l'iniziale è la "S", decidesse di prenderlo sotto la sua gentile ala protettrice..

La storia è intrigante e siamo solo all'inizio! Temo però che la pubblicazione sia iniziata da poco, quindi questo potrebbe essere momentaneamente l'unico capitolo disponibile. sob sob

mercoledì 31 gennaio 2018

Mysti Messenger: Ray route


Buonasera folli amanti di Mystic Messenger!
Ebbene si, per chi ancora non se ne è accorto (e per chi non ha android), oggi è uscita la Ray route!!! Sorprendentemente senza ritardi, sono stati precisissimi!
Gioite o comuni mortali XD
Io gioisco!!!! XD

Comunque come la solito non è arrivata esattamente a una cifra abbordabile (gentili quelli di Chertiz vero?). Infatti, anche per coloro che si sono già comprati la "Another Story", la route viene aggiunta alla "modica" cifra di 250 clessidre. Poco vero? Chi però non ha preso ancora la V route, si troverà a doverle comprare entrambe insieme. "A quanto?" vi immagino chiedere, ma alla fantastica cifra di 550 clessidre! Poco vero???
Che ci volete fare, d'altra parte quelli di Chertiz devono pur mangiare! Anche se penso che con i gagets guadagnino già discretamente.

La Ray route (finalmente! Quanto ti aspettavo Saeran!) comprende:

  • 7 finali
  • 7 nuovi giorni (ovviamente) di chat, chiamate e messaggi
  • 50 nuove immagini
  • Nuove chiamate da Ray
  • Il profilo di Ray
  • Nuovi toni di chiamata
Non vi dico la fatica per racimolare queste benedette 250 clessidre! Ho dovuto spolpare tutti i guest (prima di comprarle fateci un giretto anche se vi sembra di averle già prese tutte, non si sa mai).

A tutti buon gioco

mercoledì 24 gennaio 2018

Arriva un nuovo personaggio in Lost Alice





Buonasera lettori.
So che questa non è una notiziona, gli otome per cellulare di "Shall We Date" rilasciano nuovi personaggi abbastanza frequentemente, al contrario di altri otome che lo fanno molto più lentamente (si, parlo anche di Mystic Messenger, che ha l'attenuante di dover far svolgere la storia attraverso le chat). Lost Alice poi ha già molti personaggi all'attivo Tutta via questa volta ho come l'impressione che sia una specie di seconda serie.

I prossimi personaggi infatti non apparterranno al mondo di Alice nel paese delle meraviglie, ma a alle favole dei Grimm!!!! Domani dovrebbe uscire il primo e non ho ben capito chi sia... forse la versione maschile di cappuccetto rosso? Ha un mantello rosso! Non vedo l'ora!
A chi ancora non l'ha fatto, consiglio di scaricarlo e provare a giocarci. Come personaggio di partenza avete un ampia scelta, ma credo che lo Stregatto sia il più adatto. Almeno tra i tre principali è quello che mi è piaciuto di più (ma forse il mio amore per i gatti mi rende di parte), ma sinceramente non ne ho uno preferito. Non c'è una storia in questo otome che ho trovato noiosa, quindi se preferite un altro personaggio non credo avrete problemi. I disegni sono fantastici e li adoro, un paio di immagini delle storie le ho anche usate come sfondo del cellulare.... Insomma, è disegnato benissimo.

Ora vi saluto e vado a guardarmi "The Flash". Sono abbastanza convinta che il prossimo post su un otome riguarderà Mystic Messenger (R route ti sto aspettando!!!).

XO XO (non so in quanti la capiranno, lol)

lunedì 22 gennaio 2018

Love, Simon : un interessante film di prossima uscita


Love, Simon è il film tratto dal libro "Non so chi sei, ma io sono qui", ma già dal trailer sembra chiaro che ci saranno alcune inevitabili differenze. Tipo non ricordo assolutamente nessuna scena di Simon che urla al vicino, anche perchè non ha nessun senso... magari nel film lo avrà.

Il cast è pieno di personaggi famosi, volti noti e nuove stelle. Il protagonista ad esempio aveva girato l'ultimo film di Jurassic Park dal titolo Jurassic World. Nel cast abbiamo anche Katherine Langford, diventata popolare grazie al telefilm Tredici e Jennifer Garner che non ha ovviamente bisogno di presentazioni.


domenica 21 gennaio 2018

Non so chi sei, ma io sono qui di Becky Albertalli


Buonasera lettori!!!
Come state? Vi siete guardati gli europei di pattinaggio? Io si, ero tipo incollata, con gli occhi spalancati.Me li sono guardati tutti... almeno gli short. Si perchè i singoli avevano circa 40 partecipanti. Coppie e dance mi pare ne avessero un po' meno. Comunque del free mi sono guardata solo l'ultimo gruppo, perchè gli short erano stati infiniti e io volevo solo sapere come andava a finire. Alcune cose me le aspettavo, altre no. In generale comunque è stata una competizione appassionante.
Torniamo al punto e a questa recensione pronta da giorni.

Titolo: Non so chi sei, ma io sono qui
Titolo originale: Simon vs the Homo Sapiens Agenda
Autrice: Becky Albertalli
Editore: Mondadori
Collana:I Grandi
Pagine: 547
Prezzo cartaceo: euro 17.00
Data di uscita: 2016

Trama

Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno... a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero.


Voto:


Ero tentata di dargli cinque cuoricini pieni, ma qualcosa mi ha fermato... non so cosa. Adoro questo libro, è carinissimo e davvero molto dolce.
Ho trovato il personaggio di Simon molto credibile: un adolescente, con il suo gruppo di amici, che ha difficoltà a dire agli altri chi è. Suona forse un po' anacronistico ma non per questo poco veritiero o assurdo. Simon è un ragazzo come tanti, con una famiglia unita che gli vuole bene, in cui sembra che i problemi non esistano. Ha un buon rapporto con le sue sorelle, due migliori amici storici con cui è davvero molto unito e ha Blu, questo misterioso ragazzo con cui può essere semplicemente e pienamente se stesso. Ho trovato molto sensato il fatto che Simon confessi a una sua nuova amica di essere gay prima che agli altri, perchè rende bene il suo essere adolescente, il suo avere paura di non riconoscersi nel caso fossero loro a non riconoscerlo. Mi è piaciuta la sensatezza di questa storia e di questo protagonista.
L'idea di Blu è geniale: è il mistero che ti fa andare avanti nella storia, anche in quei punti in cui sembra non succedere niente. Chi è Blu? Ho continuato a chiedermelo per tutto il libro e a fare supposizioni pagina dopo pagina. Alla fine quando viene fuori chi è rimani un attimo attonito. Si tratta in fatti di un personaggio talmente marginale che ti sembra strano. Io l'avevo preso in considerazione, ma lo avevo scartato all'istante perchè era troppo marginale. Invece no, era proprio lui. Solo che è un personaggio così marginale che quasi preferiresti che a fosse un personaggio totalmente estraneo invece che lui.
Martin è invece un personaggio controverso, più che un vero e proprio antagonista. I non lo definirei un bullo... ha una cotta per Abby e fa delle cose molto stupide, perchè non riesce a capire con chiarezza le conseguenze. Non ha mai avuto la reale intenzione di ferire qualcuno, ma finisce comunque per farlo. Sembra assurdo giustificare le sue azioni come stupidità adolescenziale, ma non c'è altro modo di definirlo.
Eccezionali e molto credibili i personaggi di contorno, gli amici di Simon e anche i ragazzi a scuola. Credo che l'unica cosa veramente poco credibile sia la sua famiglia. Tutte le volte che Simon parla della sua famiglia ne mostra uno spaccato quasi idilliaco: i genitori giocosi e sempre pronti a scherzare, sempre presenti nonostante gli impegni, le sorelle a cui tiene tantissimo e che tengono moltissimo a lui... non ci sono conflitti né problemi.Sembra veramente la famiglia perfetta, tanto che la paura che ha Simon di dire ai suoi che è gay sembra veramente ingiustificata. Ed è veramente questa l'unica parte poco credibile o forse sono io che sono cinica.
In definitiva questo libro è assolutamente un amore, con una storia carina che presenta qualche punto morto e personaggi ben costruiti. Forse più adatto a un pubblico di adolescenti che agli adulti, "Non so chi sei, ma io sono qui" è comunque apprezzabilissimo da chiunque abbia più di dodici anni.

Dal libro è stato tratto un film che dovrebbe uscire questo marzo e su cui farò un altro post perchè dall'anteprima questo sembra già decisamente lungo.

mercoledì 10 gennaio 2018

Mystic Messenger: consigli rapidi in vista della Ray route



Miei cari,
dopo lo shock di Batoto, volevo affrettarmi a mettere questo post, contente solo un piccolo suggerimento.

In vista dell'arrivo della Ray route, che dovrebbe uscire, in accordo a quanto dichiarato da Chertiz, a fine mese (io la darei più probabile a febbraio) volevo suggerire a chiunque lo avesse acquistato, di giocare allo speciale di natale. Perchè vi chiederete? Il tema natalizio non c'era, tanto anche le feste sono finite. Lo speciale di natale è una storia "comoda": dura solo 2 giorni, permette di prendersi alcune clessidre (non tantissime, ma almeno cinque si) e di fare il pieno di cuori.
Non sappiamo quanto sarà il costo della Ray route, non è detto ci sia da pagare, ma non si può sapere. Meglio premunirsi per tempo.

Questo suggerimento però. lo ribadisco, è indirizzato SOLAMENTE a chi ha già acquistato la route, altrimenti risparmiate clessidre che vi serviranno!!!

Passo e chiudo!

martedì 9 gennaio 2018

Batoto ci dà l'addio



Ebbene si, ormai lo saprete praticamente tutti, Batoto chiuderà.
Tra discussioni di possibili incassi dovuti alla pubblicità (non ricordo se ce ne fosse, forse qualcosa c'era, ma dato che il sito non era esattamente legalissimo non è detto), la qualità delle immagini e la possibilità di trovare circa qualunque manga dato il gran numero di siti che ci caricavano le scan in diverse lingue, una sola cosa è risultata chiara: il vuoto che lascerà sarà immenso. Molti dei manga che leggo infatti si trovano solo su Batoto e altri siti simili (istascan e MangaEden) non li hanno proprio. Ho una quantità di gruppi salvati in cui seguivo questo o quel manga direttamente su Batoto ed era comodissimo.

Il sito chiuderà ufficialmente il 18 gennaio, ma già ora nella lettura dei manga si iniziano a riscontrare problemi (volevo leggermi quelli che avevo rimandato, ma continuano ad apparirmi pagine con scritto CDN NYC, che non so che cavolo vuol dire ma dato che la pagina non compare immagino sia un messaggio di errore T___T). L'amministratore ha però detto che almeno fino al 18, giorno in cui i server inizieranno a essere chiusi, tutto sarebbe dovuto andare bene...

Batoto scomparirà comunque, definitivamente, il 25 gennaio, insieme a tutti i manga che potevamo leggerci. Molti siti si tanno "attrezzando" per spostare altrove le proprie scans, ma niente sarà come Batoto. Credo che il suo pregio più grande fosse di mostrare tutti i capitoli caricati di un determinato manga indifferentemente dalla lingua in cui erano tradotti. Questo era utile se un manga che ti piaceva restava bloccato, potevi controllare e magari leggertelo in inglese o in spagnolo(o in francese o in non so che altra lingua, c'era di tutto).

Consiglio a tutti di "correre alle letture" su batoto, nella speranza i manga non diano problemi.
Passo e chiudo.