giovedì 18 ottobre 2018

Kyuuketsuki No Uruwashiki Kekkon di Hashimoto Kanari e Kajiyama Mika



Buonasera lettori!
A questo mondo esistono tre tipi di persone: quelle che  non fanno mai programmi e vanno a braccio; quelle che si programmano tutto e poi gli idioti. Quest'ultima categoria programma tutto, ogni singola cosa, ci mette settimane intere a farlo e poi, arrivati al dunque, finiscono per andare a casaccio. Nel caso ve lo stiate chiedendo: io appartengo a quest'ultima categoria.

Kyuuketsuki No Uruwashiki Kekkon
di Hashimoto Kanari e Kajiyama Mika
Volumi: 1 (concluso)

inedito in Italia

Anno di inizio pubblicazione: 2012
Genere: shoujo, romantico, sentimentale, fantasy.

Questo volume raccoglie tre storie ambientate tutte nello stesso mondo e anche abbastanza simili. Le tre storie infatti raccontano le vicende di vampiri e umani, facenti parte della famiglia reale (quando uno, quando entrambi), che finiscono per innamorarsi gli uni degli altri.
La prima storia, dal titolo "The Lie Becomes Love Under the Moon", racconta le vicende di una principessa vampira che viene rapida da un umano che la usa per fare ricerche su di lei (niente di macabro, tranquilli. In realtà la tratta abbastanza bene ovviamente). L'uomo un tempo era stato innamorato di una vampira che però, alla fine, lo tradì e gli spezzò il cuore.
La seconda storia, dal titolo "The Bride and Prince", racconta le vicende di una bellissima principessa umana che, per mantenere la pace tra il proprio regno e quello dei vampiri, va in sposa a un principe vampiro. L'amore sboccerà? Ovvio, è uno shoujo! XD
L'ultima storia delle tre, dal titolo "The Beautiful Lady and the Vampire", racconta le vicende di una principessa vampira costretta forzatamente al matrimonio. Contraria, poichè desidera sposarsi per amore, fugge di casa e inizia a viaggiare, ma finisce subito nei guai. A tirarla fuori dai pasticci è un'altra ragazza, che poi si rivelerà un ragazzo ... che custodisce dentro di se davvero molti segreti.
Voto:


Le storie, sebbene superficiali, sono molto carine e ben disegnate. Trattandosi di storie brevi non c'è in realtà gran che da dire: l'intreccio è semplicissimo, il carattere dei personaggi è vagamente stereotipato e la storia non ha assolutamente nessun lampo di originalità (tranne forse l'ultima storia). Insomma, è tutto molto procedibile. Questo niente toglie a quanto siano carine le storie.

Consigliato caldamente a tutti gli amanti degli shoujo e dei vampiri.

Il manga è stato amatorialmente tradotto in italiano da BlackLight Mangascans


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento