mercoledì 3 ottobre 2018

L'ombra della notte di Deborah Harkness


"Tutto ebbe inizio con l'assenza e il desiderio,
Tutto ebbe inizio con il sangue e la paura,
Tutto ebbe inizio con la scoperta elle streghe"

Buonasera lettori!
Ero un po' indecisa se far uscire o meno questa recensione dato che il telefilm è in corso, ma alla fine ho letto i libri ha una velocità spaventosa e la storia è davvero perfetta per le recensioni di questo periodo. Abbiamo demoni, streghe, vampiri e poteri incontrollabili, un amore che sembra impossibile e un mucchio di segreti da svelare....


Titolo: L'ombra della notte
Titolo originale: Shadow of Night
Autrice: Deborah Harkness
Editore: Piemme
Collana: Narrativa
Pagine: 735
Prezzo cartaceo: € 8.99 (disponibile solo ebook)

Trama
Nella biblioteca Bodleiana di Oxford, Diana Bishop, giovane storica e studiosa di alchimia, scopre un misterioso manoscritto: prima di restituire irrimediabilmente il libro, il tocco della sua mano sulla copertina rilegata in pelle riaccende in lei la magia che aveva tentato invano di bandire dalla sua vita dopo la morte dei genitori.
Diana discende infatti da una nota stirpe di streghe, e non è l'unica a essere fatalmente legata all'Ashmole 782, di cui nel frattempo si sono perse le tracce: demoni, vampiri e streghe ne subiscono il fascino e cercano di decifrarne i contenuti sibillini. Tra questi, l'affascinante professore di genetica Matthew Clairmont, vampiro eternamente giovane.
Il libro regola l'esistenza delle creature ultraterrene e nasconde i segreti per scongiurarne l'estinzione. Diana e Matthew si innamorano e si scelgono per la vita secondo il disegno di un destino a loro sconosciuto. Ma la loro unione è bandita dalla legge delle streghe e dei vampiri. Alla ricerca del prezioso volume, i due innamorati si catapultano nel cuore dell'Inghilterra elisabettiana del 1591, alla corte della regina. Li accoglie un esclusivo circolo di personaggi: la misteriosa "Scuola della Notte", tra cui spiccano il drammaturgo Christopher Marlowe, il poeta George Chapman, l'astronomo e matematico Thomas Harriot. Ma il XVI secolo non è un posto sicuro: in quegli anni di spietata caccia alle streghe e diffuso pregiudizio, l'unione dei due giovani rischia di scatenare un conflitto di proporzioni inimmaginabili. Diana e Matthew intraprenderanno uno strabiliante viaggio attraverso l'Europa, fino a Praga: la loro unica speranza di salvezza sarà mettere a punto un piano per rubare il testo alchemico e fare ritorno al XXI secolo.
Secondo episodio della saga La trilogia delle Anime, che ha conquistato moltissimi lettori in Italia e nel mondo.



Voto:


Iniziamo dalle cose semplici e possibilmente cercherò per chi non vuole troppo spoiler di non dire niente di troppo fondamentale.
Questo libro mi è piaciuto, niente da dire. E' molto carino, il libro non ha punti morti, la trama è interessante e prende. I personaggi sono sempre i soliti... con qualche nuovo/vecchia aggiunta. La trama è molto su lei che tenta di cambiare e accettare sempre di più il suo essere una strega, anche se sinceramente essendo tornata nel XVI secolo o difficoltà ha capire qualunque reticenza. 
Cosa non va? Beh, per iniziare il fatto che tra tutte le epoche possibili ed inimmaginabili scelgano proprio quella della caccia alle streghe. Insomma, cavolo, un periodo migliore ci sarà pur stato, uno precedente o successivo.
Il Matthew di quell'epoca scompare e qui io ero già in modalità "Ma che fine ha fatto?" qui invece niente spiegazioni. Semplicemente se uno va nel passato il se stesso del passato scompare, ma nessuno sa che fine faccia nel lasso di tempo in cui il se stesso futuro è presente nel passato e sembra anche non importargli niente a nessuno di questo (normale!!!).
Diana va nel passato per trovare qualcuno che le insegni ad usare i suoi poteri... lo cerca veramente e lo trova circa verso i 3/4 del libro, a questo aggiungiamo che ci starà due settimane scarse ad imparare ad usarli, prima di dover andar via e poi tornare... per restare pochissimo di nuovo.
Nel passato Diana incontra un'altro viaggiatore nel tempo e lui le dice che hanno fatto una casino vivendo così a lungo nel passato, hanno alterato gli eventi... e loro lo guardano sconvolti. No, ma.... cioè... Cosa esattamente li sorprende? Cosa? A me era chiaro che stavano facendo del casino non da poco...
Al di là di queste cose sconcertanti (visto come sono stata attenta a non spoilerare troppo?), accadono tante cose belle... di cui non vi parlo così ve le godete.
In linea generale il secondo libro mi è piaciuto quanto se non di più del primo.  Peccato esista solo il formato ebook.

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento