lunedì 28 luglio 2014

Yuki wa Jigoku ni Ochiru no Ka di Hiro Fujiwara



Salve a tutti, lettori. Ho fatto un piccolo disastro. Mentre rileggevo le informazioni su questo post per scriverne un altro più aggiornato e mettere qualche rettifica ad alcune cose che avevo scritto, ho inavvertitamente cancellato tutto quello che c'era nella pagina... Perciò gli urli che avete sentito e che suonavano come un "NOOOOOOOOO!" disperato, non erano fantasmi che avevano iniziato ad infestare la vostra casa, ero io. La cosa positiva di tutta questa faccenda? Ovviamente ora posso scrivere delle informazioni aggiornate e probabilmente più veritiere (visto che i capitoli sono usciti in inglese) di quanto non lo fossero quelle uscite in precedenza, in cui più che informazioni facevo ragionamenti. E posso anche mettere delle immagini più carine (forse). Non sbagliatevi per questo mio essere ottimista, dentro di me sto ancora gridando "NOOOOOOO".

Ma iniziamo dal principio: Yuki wa Jigoku ni Ochiru no Ka è un manga serializzato sulla rivista "Lala" della casa editrice Hakusensha ed è la stessa che aveva precedentemente pubblicato il manga che ha reso famosa Hiro Fujiwara, "Kaichō wa Maid-sama!", arrivato in Italia con il titolo "Maid-sama! La doppia vita di Misaki". Del suddetto manga esiste anche un anime di ben 26 episodi e un OVA, e con quest'ultima notizia chiudo la parentesi Maid-sama. 
Yuki wa Jigoku ni Ochiru no Ka ha iniziato la sua pubblicazione a febbraio di quest'anno e a tutt'oggi conta cinque capitoli (o quanto meno le raw trovate online arrivano fino al capitolo 5). Il manga è uno shojo, classificabile come commedia romantica con tinte marcatamente soprannaturali. 

Il titolo "Yuki wa Jigoku ni Ochiru no Ka" google trasltate (di nuovo, prendetelo con le pinze) me lo ha tradotto con qualcosa di simile a "Se Yuki finisse all'inferno", che è all'incirca lo stesso titolo con cui si può trovare il manga online.
La storia ruota intorno a Yuki, una ragazzina quindicenne dal carattere solare, allegro e positivo, che vive in un villaggio sperduto tra le montagne di Kyoto. Il manga inizia in modo un filino inquietante: secondo la traduzione amatoriale inglese che ho letto, in questo villaggio ogni cento anni nascono sei bambini particolari destinati a proteggere questo mondo anche a costo di andare all'inferno (parole loro), questi sei poveri disgraziati appartengono a sei famiglie che hanno il compito di proteggerli fino ai sedici anni.
Ovviamente la nostra protagonista è una di questi sei bambini e ci racconta l'infanzia felice che ha trascorso con loro e anche che un giorno quattro di loro sono scomparsi lasciando un biglietto che diceva "Torneremo entro un anno, quindi non cercateci", senza specificare dove andavano, cosa avrebbero fatto o lasciare un qualche recapito. Facilmente comprensibile quindi il perché la protagonista si sia messa a cercarli, insieme all'altro suo amico d'infanzia non scomparso: Takaya. 
Questo Takaya sembra essere parecchio popolare con le ragazze e parecchio arrogante, oltre che una vera e propria calamita per i guai che, inevitabilmente, si riversano sulla povera Yuki. Alla fine del primo capitolo uno dei ragazzi che Takaya aveva provocato la attacca e viene fuori che è posseduto da un demone. A salvarla riappare Akira, uno dei quattro amici di infanzia, quello che, tanto per cambiare, Takaya non sopporta. Il capitolo si chiude con un'affermazione tutt'altro che rassicurante, fatta da Yuki, che dice che di loro sei, lei è quella destinata a finire all'inferno. Affermazione questa che può essere dovuta al fatto che la sua casata è appunto quella degli inferi...

Un paio di supposizioni sbagliate da rettificare: Takaya non è minimamente interessato a Yuki, anche se sembra tenere a lei, ma solo come un'amica. Infatti è totalmente perso di questa Haruka, si capisce anche dal modo in cui parla di lei. 
I sentimenti di Yuki inizialmente non sono proprio chiari, almeno a me non sono affatto apparsi chiari, fino al capitolo 4 dove diviene assolutamente palese che è innamorata di Takaya, che la respinge fermamente. E qui mi permetto un appunto: per quel che mi riguarda era meglio Akira, molto più dolce, molto più carino, molto più teneroso. Quest'ultimo, che fa la sua entrata in scena a fine capitolo, è palesemente innamorato perso di Yuki e non sopporta minimamente Takaya (chissà perchè, vero?!). 
Niente triangolo quindi (avevo preso una bella cantonata) il che è meglio: gli angoli sono appuntiti, potrebbero far male! 

Per quanto riguarda gli altri personaggi, due di loro fanno ritorno nel terzo capitolo: Kurea, sedicenne con la capacità di trasformarsi in lupo, e Manato, anche lui di sedici anni e con il potere di assumere l'aspetto di un bambino. I quattro vanno a vivere insieme già nel capitolo 4. Nel capitolo 5 farà il suo ritorno la tanto chiacchierata Haruka, che sembra ricambiare i sentimenti di Takaya... 

Hiro Fujiwara, ben lontana dai siparietti comici e senza ombre di "Kaichō wa Maid-sama!", questa volta tratteggia un manga dalle tinte molto più fosche dove davvero ti chiedi se la protagonista finirà all'inferno. Questo ovviamente non vuol dire che manca di comicità, tutt'altro. Il manga è interessante, storia e intreccio, almeno in questi primi cinque capitoli, sembrano assolutamente appassionanti e il fatto che il suo precedente manga abbia già avuto successo qui in Italia fa ben sperare per un possibile arrivo anche di questo. Teniamo gli occhi aperti!

A tradurre il manga amatorialmente in italiano era l' Amethyst Eyes Forum.
Il manga è stato annunciato al comicon di Napoli dalla Planet Manga

Reazioni:

2 commenti:

  1. Ciao! Ho scoperto questo manga da poco e mi sto cimentano nella sua lettura (lo trovo molto coinvolgente, così come ho trovato molto "accattivante" "maid-sama"), e posso dirti che Takaya non vede Yuki soltanto come un'amica d'infanzia, anzi! Anche io all'inizio non mi sarei mai aspettata un risvolto del genere, ma poi durante il corso del manga vengono fatte varie rivelazioni e... (non dico altro!) A parte questo, vorrei sapere perché il manga procede così lentamente! Ci sono informazioni al riguardo? Grazie del tuo tempo, un bacio e buon lavoro! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao^^! Prima di tutto, grazie per aver letto questo lungo articolo!
      Sono rimasta un po' indietro con la lettura di questo manga, ma cercherò di rimettermi presto in pari, anche perchè mi hai incuriosito! Ormai ci sono diversi siti che lo traducono in italiano, quindi la lettura è anche più spedita. =P
      Per quanto riguarda la tua domanda: teorizzando che sia riferita alla pubblicazione giapponese, devo dirti che non ho trovato notizie particolari. Sul suo blog Hiro Fujiwara parla di un "rallentamento" nella pubblicazione dei volumetti perchè le pubblicazioni mensili non avevano avuto molte pagine, ma è tutto qui. Non ho trovato altro (ho usato google translate, tienilo presente).
      Se invece la tua domanda era riferita a una delle traduzioni dei siti italiani o inglesi, tieni presente che sono molti i manga di cui si occupano e che spesso non sono in tante e devono coordinarsi. Abbi pazienza, vedrai che un nuovo capitolo uscirà prima di quanto credi!
      Spero di esserti stata utile^^!

      Elimina