domenica 7 dicembre 2014

Questione di pratica di Julie James


<<Non sono stata con te per anni, J.D., e non lo voglio più>>

Titolo: Questione di pratica
Titolo originale: Practice Makes perfects
Autrice: Julie James
Editore: Oscar mondadori
Data di Pubblicazione: Settembre 2014
Pagine: 272
Prezzo: € 9.50
Trama: Payton Kendall e J. D. Jameson sono avvocati dello stesso studio. Femminista convinta, Payton ha lottato per avere successo in una professione dominata dagli uomini. Ricco e presuntuoso, J. D. ha fatto del suo meglio per ignorarla. Per otto anni si sono tenuti a distanza di sicurezza e si sono tollerati solo per una ragione: riuscire a diventare soci dello studio. Tutto però cambia quando viene chiesto loro di collaborare a un caso importante. Costretti a lavorare gomito a gomito, si scoprono presto pericolosamente attratti l'uono dall'altra. Ma non c'è tempo per la passione. O così almeno pensano, mentre la competizione si fa rovente e la battaglia dei sessi ha inizio...

Voto: 

La mia opinione: Libro divertentissimo e molto dolce. Dal momento in cui l'amico di J.D. tira fuori la storia di Orgoglio e Pregiudizio ho iniziato a piegarmi in due dalle risate. E il tassista? Non te lo aspetti che se ne esca in quel modo... è fantastico!
Le schermaglie tra i due personaggi sono meravigliose! Quando lui le taglia il tacco della scarpa e lo riattacca con la colla pensavo di non riuscire più a riprendere fiato da quanto ridevo, fino a che non arriviamo a lei in tribunale che fa il capitombolo tra i giurati e le si strappa la gonna. Oddio XD
Per non parlare della scena in cui i genitori dei protagonisti si incontrano....
Insomma, come storia è davvero molto divertente. Nel momento in cui i due protagonisti la smettono di darsi addosso e iniziano ad avvicinarsi le cose diventano inaspettatamente dolci, anche perchè vedi con quanta cautela si avvicinano l'una all'altro. Lui meno perchè è lui che si fa avanti, ma comunque... 
L'intreccio è molto semplice e la storia è davvero divertente e scorrevole, si legge in un soffio. Non ho dato punteggio pieno perchè i personaggi sono comunque molto superficiali, per quanto esilaranti, e sinceramente trovo poco credibile un litigio, basato tra l'altro sul niente, che dura otto anni e dal nulla poi si sgonfia. Otto anni sono decisamente troppi e concordo con la protagonista quando dice che hanno buttato via tanto tempo... Anche la scrittrice l'ha fatto perchè, dopo aver a lungo illustrato la situazione tra i due,  arriviamo che stanno insieme quasi alla fine del libro e anche per questo la fine appare decisamente precipitosa.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento