venerdì 16 maggio 2014

Arrow, il finale della seconda stagione


Amando i fumetti (anche se solo i manga), ho sempre apprezzato i film tratti da quelli della Marvel. Arrow me li ricordava moltissimo. Per chi non lo sapesse, ma credo che tutti conoscano questo telefilm ormai, la storia racconta di un ragazzo ricco, Oliver Queen, che a causa di un naufragio approda su un’isola presumibilmente deserta, dove rimane per cinque anni. Rampollo di una ricchissima e conosciutissima famiglia, il suo ritrovamento e consecutivo ritorno alla sua città natale, Starlin city, non passa certo inosservato. Ben presto però scopriremo da molti flash back che l'isola non era affatto deserta e che Oliver ha dovuto imparare a sopravvivere, a combattere e a cavarsela da solo. Tornato in città Oliver diventa il nuovo giustiziere che ferma i malviventi e occasionalmente salva gli innocenti. Questo e tutti i segreti che questo comporta non lo aiutano certo a riavvicinarsi alla sua famiglia.
Quando questo telefilm è iniziato era emozionante e i personaggi erano semplicemente geniali, li apprezzavi tutti. Ho amato tutta la prima stagione e sinceramente anche la seconda, ma ora, che sono arrivata alla fine di questa seconda serie ci sono un paio di cose nel finale che proprio non mi vanno giù! Avverto che gli spoiler fioccheranno, quindi chi aspetta gli episodi doppiati in italiano non legga, è meglio.

Iniziamo da Sara, che dopo essersi separata con non poche difficoltà dalla lega degli assassini decide di tornarci (gioia proprio). Alla fine dell'episodio il padre e la sorella la salutano neanche stesse andando a una gita scolastica.... Sono rimasta un attimo basita. Avrei voluto scuotere suo padre e dirgli "Ti rendi conto che tua figlia sta andando via con un gruppo di assassini, che fanno quello per lavoro? Secondo te lei cosa andrà a fare?". E anche Laurel... mah, lasciamo stare. E ovviamente tre passi più in là il padre di lei finisce K.O. a causa di una lesione interna che aveva avuto precedentemente durante uno scontro... Spero che abbiano la decenza di far riapparire Sara nel primo episodio della prossima stagione perchè, sarò sincera, che Laurel abbia chiamato l'ambulanza e non chiami la sorella che è a 200 metri da lei sarebbe ridicolo!

Oliver e Felicity: come molti sono una fan di questa coppia che non è una coppia, ma solo una possibilità. Per un attimo, per un momento, pur se una particina nel mio cervello mi diceva "guarda, gli sceneggiatori non ti ameranno mai così tanto", ho sperato. Mi sono detta, ma si, finalmente - FINALMENTE - si è reso conto di quanto è fantastica lei, si è reso conto di quello che realmente prova per lei, dopo tutto quello che lei fa sempre per lui... per tutti... finalmente!
Mentre diceva quelle parole ero appiccicata allo schermo, mi sono anche rivista la scena un paio di volte, per il finale comunque c'era tempo! Lui le dice ti amo, ero tentata di mettere il replay e riguardarmi la scena quindici volte! (Mi sono fermata a 10, giusto per la cronaca). Ero felice e mi ripetevo: finalmente, finalmente.
E invece no, stupida strategia del cavolo! Ci sono rimasta così male, ma così male! Anche se come idea si è dimostrata vincente, anche se Felilcity è stata fantastica e lo sarà sempre, che si mettano insieme o no, io voglio quella storyline! Cosa devo fare per averla? Inventarla?

L'ultima cosa che non mi è andata giù: Thea se ne va con Malcom?? Posso capire tutto, ma questo no! Ha passato un anno in cui la sua famiglia era odiata da tutti proprio per quello che aveva fatto lui e lei che fa? Decide di andarsene con lui... Un pluriomicida... Non riesco nemmeno a trovare le parole per commentarla questa azione!

Non ci resta che aspettare la nuova stagione, visto che questo telefilm è stato rinnovato, e sperare in bene.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento