mercoledì 10 giugno 2015

Sognando te di Jennifer Probst


Eccoci a parlare del secondo libro della serie "Searching for " della Probst, dopo aver già parlato del primo dal titolo "Cercando te". Il terzo sarò pubblicato prossimamente e se segue la pubblicazione americana riguarderà Kate e Wolf.

Titolo: Sognando te
Titolo Originale: Searching for perfect
Autrice: Jennifer Probst
Editore: Corbaccio
Data pubblicazione: Febbraio 2015
Pagine: 346
Prezzo cartaceo: 13,90 €
Trama: Kennedy Ashe dirige, insieme con le sue due migliori amiche, l'agenzia matrimoniale Kinnections a New York. Kennedy organizza appuntamenti fantastici, incoraggia i single più incalliti a farsi avanti e non rifiuta mai una sfida: neppure quando le si presenta davanti Nate Ellison Raymond Dunkle, scienziato aerospaziale, e soprattutto nerd spaziale e ultimo cliente di Kinnections. Riuscirà Kennedy a trasformare Nate nell'uomo più ambito e sexy del momento? Ma soprattutto cosa succederà se Kennedy, tormentata da un passato che le impedisce di trovare una relazione stabile, arriverà a capire che in realtà lei e Nate non sono poi così diversi fra loro?

Voto: 


La mia opinione: Eccoci al secondo libro di questa serie... che neppure io so come inquadrare. Mi è piaciuto tantissimo. La trama è trita e ritrita (tirata per le lunghe con il solito "non posso stare con te anche se ti amo perchè ti renderei infelice" che ormai nei libri della Probst è un classico, quando manca ci si preoccupa), ma i personaggi sono fantastici. 
Kennedy ne ha passate tantissime, è un personaggio che è reso molto bene, ed è molto interessante e molto divertente. Ma il meglio questa volta è Nate!
Nathan Ellison Raymond Dunkle è un disastro totale, in cerca di moglie si presenta a uno speed date con la camicia macchiata e da lì succede il finimondo. Già leggendo dello speed date ero piegata in due, poi quando Kennedy si butta in un progetto in stile "my fair lady" con lui... oddio, era troppo fantastico. All'inizio lui si presenta come "Ned", ma non ama molto quel nome perché gli manca una "R" per diventare "Nerd" e a me è venuto subito in mente Leonard di The Big Bang Theory, cosa che mi ha fatto ulteriormente piegare in due. Tra l'altro è un ingegnere aerospaziale se non ricordo male, quindi il "nerd" era calzante (anche l'autrice cita "The Big Bang Theory" nel libro).
Come nella più classica delle situazioni i due si innamorano e lei si tira indietro, ma non prima di scoprire che lui ha un grosso... talento...Si, insmma, è un libro della Probst, gente. Se siete interessati ai dettagli più... beh... leggete il libro.
Nel libro, come si evince da quello scritto fino ad ora, ci sarà una specie di inversione di ruoli, in cui lei alla fine tornerà a farsi avanti, decisa a non rinunciare alla propria felicità per niente al mondo e tutti vivono poi felici e contenti, perchè la Probst è così (e anche perchè amiamo i lieto fine, se no non la leggeremmo).
All'inizio ho pensato di dare cinque cuoricini, ma la mancanza di originalità mi ha fermato: i personaggi hanno tutte le stesse ragioni nei libri di questa autrice, quindi ho fatto un passettino indietro e per la mancanza di originalità e la ripetitività, nonché il maledetto libro degli incantesimi, ho deciso di darne solo quattro.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento