giovedì 14 maggio 2015

Forse un giorno di Colleen Hoover



-Mai nella mia vita, e in tutti gli anni vissuti in un mondo di silenzio, ho voluto sentire qualcosa come voglio sentir cantare Sydney in questo momento.-

Di genere New Adult, Forse un giorno è il primo libro di una serie. L'autrice ha scritto anche una seconda storia con protagonista Maggie (dovrebbe trattarsi di una storia breve), uno dei personaggi secondari di questo libro.
L'autrice, in collaborazione con Griffin Peterson, musicista di cui ignoravo totalmente l'esistenza prima di leggere questo libro, ha scritto all'interno del libro delle canzoni che sono poi state realizzate. E' possibile accedere alla soundtrack del libro  andando all'indirizzo www.maybesomedaysoundtrack.com . Oltre a quello ci sono altri contenuti speciali, purtroppo però uno serve una password: l'ultima parola dell'ultimo capitolo (ovviamente in inglese).

Titolo: Forse un giorno
Titolo Originale: Maybe Someday
Autrice: Colleen Hoover
Editore: Leggereditore
Data pubblicazione: Aprile 2015
Pagine: 358
Prezzo cartaceo: 9,99 €
Trama: Sydney Blake ha una vita invidiabile: sogna di diventare un'insegnante di musica, frequenta il college, è innamorata di Hunter, il suo meraviglioso ragazzo, e convive con la sua migliore amica Tori. Eppure tutto sembra andare in frantumi quando scopre che Hunter la tradisce proprio con lei. Mentre cerca di rimettere insieme i tasselli della propria esistenza, Sydney capisce di essere attratta da Ridge Lawson, il suo misterioso vicino di casa. Non può staccargli gli occhi di dosso e non può fare a meno di starsene ad ascoltarlo mentre suona la chitarra sul balcone della sua stanza. La sua musica le regala armonia e vibrazioni. E anche Ridge, malgrado il carattere schivo, non può far finta di ignorare che c'è qualcosa in Sydney: avrà finalmente trovato la sua musa?

Voto: 


La mia opinione: Non vi parlerò della costruzione dei personaggi o dei loro comportamenti. Non vi parlerò di come è strutturato l'intreccio o dello stile di scrittura. Per questo libro la mia opinione non è fatta di logica, è fatta di sentimenti. E' fatta di emozioni, di sensazioni vibranti come le note di una chitarra. 
Potrei dire che ho amato questo libro, ma la verità è che ho amato con il libro. Mi sono innamorata di Ridge, che vuole ascoltare i suoni, che è gentile e affascinate e forte e fragile e un bravo ragazzo, nel senso più vero della parola. Che ha i suoi difetti, che ha i suoi pregi, che è meraviglioso. Ridge che sembra sentire di più delle altre persone. Che trasmette brividi ed emozioni.
E mi sono affezionata ad Syd, l'impulsiva, dolce e gentile Syd, che vuole credere che forse un giorno... anche se sa che quel giorno, forse, non ci sarà. Che vuole scrivere canzoni e riuscire ad essere indipendente e che non vuole essere una Tori, che odia il fatto di finire per esserlo, ma che non incolpa mai gli altri. Che ama veramente e soffre profondamente. 
E ho visto la bellezza di Maggie, la sua forza e la sua gentilezza, così come ho subito il fascino di Warren, che nasconde una lealtà incredibile e totale, sotto lo stato di palese superficialità. 
Io ho amato con questo libro, mi sono arrabbiata con questo libro e ho anche pianto con questo libro. Ho sentito la musica come non l'avevo mai sentita prima, come un insieme di vibrazioni che sembrano partire da dentro di te e non vengono da fuori. Ho sofferto per un amore che era nato senza poter sbocciare e sono stata male per un altro amore che stava sfiorendo nonostante la sua bellezza e la sua purezza, ma che non era in alcun modo ancora morto.
Io mi sono emozionata.
Colleen Hoover ha scritto un libro che è arrivato proprio al centro del mio cuore per contarne i battiti e per farlo battere ancora più forte.
Non posso dire bello, non posso dire meraviglioso, fantastico o incredibilmente originale. Non so se è queste cose, non sono riuscita a farci caso e nemmeno ora riesco a valutarle. Ma posso dire che "Forse un giorno" è un emozione che ti chiede di essere vissuta, di essere provata e quando apri il libro e inizi a leggere, ogni pagina è una nuova nota di una melodia che va sempre più nel profondo. Per me è stato così. 


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento