mercoledì 26 febbraio 2014

Teen Wolf stagione 3 episodio 14


Mi ero promessa di fare le recensioni per singoli episodi ma sono rimasta indietrissimo!

Il titolo di questo episodio è "More Bad Than Good"

L'episodio riprende dalle ultime scene del precedente, con Derek e Peter torturati da diversi uomini e da una donna che gli chiede di una lupa (lì la chiamano "la loba", che è spagnolo e vuol per l'appunto dire lupa) di cui loro dicono di non sapere niente. Sinceramente non so se non sanno effettivamente niente, sono curiosa anch'io di sapere cosa verrà fuori.
Durante l'interrogatorio agli uomini si aggiunge anche una donna anziana che taglia un dito a Peter. Dopo di che (anche se questo accadrà più avanti nell'episodio) i due vengono soccorsi e liberati e recuperano ciò che erano andati a cercare. Sinceramente la loro sotryline mi interessava pochissimo in questo episodio, anche se ovviamente non volevo che li accoppassero...
Intanto Stiles e Scott indagano sul coyote licantropo che suppongono essere Malia, spalleggiati dal padre di Stiles che ha fatto riaprire l'indagine. Li raggiunge a sorpresa il padre si Scott che ha avvertito di ciò che sta succedendo anche il padre di Malia, mossa a dir poco azzardata, che si rivelerà presto pessima.
Il giorno dopo Stile e Scott si consultano con Allison che gli conferma che ai coyote non piacciono i lupi quindi dopo che loro sono stati nella sua tana, Malia non ci tornerà di certo. La ragazza dice inoltre che i coyote viaggiano su percorsi ben precisi e che sono molto intelligenti e per nonf arsi trovare camminano di soppiatto. 
Alla lezione Kira saluta Scott presentandosi di nuovo, in modo impacciato, e poi dicendogli chei rendendosi conto di essere stata vaga, ha fatto delle ricerche riguardanti le visioni di cui aveva parlato a lui e agli altri il giorno prima. La ragazza le aveva stampate e mentre le cerca inutilmente nello zaino, suo padre si avvicina per dirle che aveva dimenticato a casa le ricerche fatte per il ragazzo che le piaceva, come vedete nell'immagine accanto, ovviamente ha detto questo davanti a Scott.
Seriamente, questa povera crista mi fa pena ogni episodio di più, anche perchè fa ridere ogni episodio di più! Ma non come Stiles, qui ridi veramente a sue spese.
Durante la lezione Stiles viene invitato dal professore a leggere, ma una volta alla cattedra con il libro davanti non ci riesce perchè le parole iniziano a "fuggire" dalla pagine e lui viene preso da un'attacco di panico. Subito interviene Scott che lo accompagna in bagno, dove lo aiuta a riprendersi. Alla fine della lezione Kira recupera i loro zaini per portarglieli, ma mentre è in corridoio viene inseguita da Malia, ovviamente con le sembianze di un coyote, e si rifugia negli spogliatoi, dove viene salvata da Scott.  In pratica lei è il personaggio sfigato dell'episodio, diciamo.
A scuola arriva il padre di Stiles che chiede al figlio se è davvero sicuro che si tratti di una ragazza e non di un'animale, il ragazzo gli risponde affermativamente e poi dice a Scott che probabilmente Malia era venuta a recuperare la bambola che lui aveva preso dalla macchina. In quel momento arriva il padre della ragazza che riconosce la bambola, ma viene allontanato dallo sceriffo che gli dice tra le altre cose che è vietato entrare nelle scuole con un arma, l'uomo infatti ha una pistola.
Insieme ad Isacc i ragazzi vanno dal dottor Deaton, che gli da dei tranquillanti con cui fermare Malia per catturarla. Isacc fa però notare che Allison non ha più la mira di prima e che anche se la licantropa - coyote, non sanno come farla tornare umana, sopratutto considerando il fatto che è otto anni che è trasformata in coyote. A quel punto Scott dice che sa come fare e ricorda quando Peter, nella prima stagione, lo costrinse a trasformarsi solo con il suono della voce.
Ancora incerti, Stiles e Scott vanno, insieme a Lydia, dai gemelli perchè insegnino a Scott come essere un'Alfa. Una volta arrivati al vecchio appartamento di Derek, Scott viene aggredito da Ethan e Aiden che iniziano a picchiarlo nel tentativo di farlo trasformare. Quello è, gli dicono, l'unico modo che ha per imparare a controllare quello che è. Deve innanzitutto lasciarsi andare, trasformarsi, deve in pratica imparare a reagire, poi dovrà imparare a controllare la bestia, altrimenti si allontanerà sempre di più dal suo lato umano. Scott però non riesce in alcun modo a lasciarsi andare - i suoi occhi non diventano nemmeno rossi! - e il tentativo va a vuoto. Questa, in questa seconda parte della stagione, è la prima apparizione dei due gemelli... un tantino violenta per i miei gusti, e anche artificiosa, ma sono stata felice di rivederli.
Allison intanto ha un'altra inquietantissima allucinazione, con protagonista una se stessa vivisezionata e sua zia Kate. Quando ritorna in sé la ragazza si rende conto di star puntando il fucile, che aveva preparato per sparare i tranquillanti a Malia, contro Isacc. Lo abbassa subito scusandosi, ma visibilmente scossa si chiede se possa essere effettivamente di qualche utilità in quelle condizioni, perplessità che sinceramente ho avuto anch'io.
Isacc allora le si avvicina e le stringe la mano con cui teneva il dardo che tremava, dicendole di lasciare che lui l'aiuti. Questa scena dolcissima l'ho apprezzata molto, perchè nonostante io sia stata una fan accanita della coppia Scott e Allison, amerei vedere Isacc e lei insieme, sopratutto dopo i trascorsi che hanno avuto. E poi Isacc è uno dei miei personaggi preferiti! Voglio che sia felice!
Tornando alla storia, i ragazzi vanno nella foresta alla ricerca di Malia, ma lo sceriffo avverte Stiles che Malia è tornata a casa per riprendersi la bambola e che il padre di lei ha messo delle trappole per tutto il bosco e ora è a caccia del coyote, che pensa abbia sterminato la sua famiglia, con un fucile.
Stile, riguardando una vecchia foto insieme a Lydia capisce che la bambola non era di Malia, ma della sorella e che era stata lasciata nella macchina come un pegno, come i fiori su una tomba, e avverte Scott che probabilmente troverà il coyote alla macchina, che riporta la bambola. Mentre lui sta parlando al cellulare però Lydia mette inavvertitamente il piede su di una trappola. Stiles corre in suo aiuto, ma quando la ragazza gli dice di leggere le istruzioni per liberarla, lui si ritrova in difficoltà, in quanto ormai non riesce più a leggere perchè le lettere gli appaiono tutte strane e deformate, trasformate in simboli o in altro. La ragazza allora gli fa coraggio, dicendogli che lui non ha bisogno di leggere, che troverà sicuramente un'altra soluzione e ovviamente Stiles ci riesce. Cioè alla fin fine lui è un grande, sul serio, cosa cavolo aspetta Lydia? Ma va beh....
Nel frattempo Isacc, che si era messo a correre nel bosco alla ricerca di Malia dopo aver sentito degli spari, rimane anche lui imprigionato in una trappola e osserva impotente il padre della ragazza puntare contro il coyote un fucile. Allison riesce ad arrivare da lui in tempo, ma ha grandi problemi di mira e non riesce a centrare subito il bersaglio, ma grazie agli incoraggiamenti di Isacc non si da per vinta e alla fine riesce a colpire il padre della ragazza con un dardo tranquillante.
Il coyote scappa e come aveva predetto Stiles, torna alla macchina a lasciare la bambola. Qui viene intercettato e fermato da Scott. Il nostro Alfa riesce a trasformarsi e con un ruggito fa tornare Malia umana. La ragazza viene poi riaccompagnata dallo sceriffo Stilinski a casa, dove riabbraccia il padre. Stiles nello specchietto della macchina riesce a mettere a fuoco una frase. Insomma, tutto è bene quello che finisce (apparentemente) bene!
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento