venerdì 27 dicembre 2013

Lothaire by Kresley Cole


E dopo averlo letto ecco la recensione...


Titolo: Lothaire
Autore: Kresley Cole
Editore: Leggereditore
Collana: Narrativa
Costo: €12
Trama: Guidato dalla sua insaziabile sete di vendetta, Lothaire, il vampiro più spietato del Lore, trama per conquistare la corona dell’Orda in cambio dell’anima della sua nuova e incantevole prigioniera, Elizabeth Peirce. Ma ben presto la giovane umana comincia a tentarlo facendogli perdere la ragione...La vita di Elizabeth è stata un vero inferno, anche prima che una creatura malvagia come lui la rapisse sottraendola al braccio della morte. Anche se Lothaire ha in mente di sacrificarla, il vampiro sembra desiderare il suo tocco, la circonda di lusso e di piacere sensuale. Per cercare di salvare la sua anima, Elizabeth decide di arrendersi con il proprio corpo, e nel frattempo giura a sé stessa di non cedere anche con il proprio cuore. Ma è più difficile di quanto pensi, perché tutto dipende dalla scelta di Lothaire: nel giro di poco tempo dovrà decidere se portare a compimento la sua vendetta millenaria e soccombere alle miserie del suo passato, oppure rischiare tutto pur di avere un futuro d’amore con Elizabeth.L’ultimo, emozionante capitolo di una serie che ha conquistato migliaia di lettrici in tutto il mondo.


Voto:


Recensione: Ho avuto un rapporto di amore/odio per Lothaire (il protagonista, non il libro). Prima di tutto perchè è un persnaoggio abbastanza stronzo da farsi odiare, ma abbastanza divertente da amare. Cavoli quando dice che tutti quelli che gli devono un favore sono convinti che lui gli chiederà il loro primogenito, neanche fosse Tremotino, mi sono piegata in due dalle risate! 
Secondariamente con Elizabeth si comporta profondamente da bastardo.Cioè, parliamone un'attimo: lui la fa rinchiudere nel braccio della morte per cinque anni, minaccia la sua famiglia, la tratta malissimo, la insulta continuamente e alla fine la obbliga a diventare un vampiro, senza contare che non la ascolta mai. Cavoli, all'inizio voleva anche ammazzarla! Cioè quando lei quasi lo decapita, accidentalmente, lui ne fa una tragedia! E sinceramente lei aveva tutto il dannato diritto di decapitarlo! XD
E lei è grandiosa! Non si lascia mai andare alla disperazione, almeno non a lungo e anzi fa di tutto per convincerlo a non ucciderla! Quando alla fine si mettono insieme però mi lascia un pò basita, capisco i suoi timori ma non il fatto che se li tenga per se...
Però quando viene rapita dalle valkirie (Phenix è e sarà per sempre il mio mito!), in particolare da Cara, la sorella di Furie, dimostra di avere carattere la neovampira! Lothare le invia il proprio cuore, che si è strappato dal petto in un momento di follia totale, con un biglietto con scritto che dopo quel cuore lei non metterà i suoi artigli su un'altro e le dice di bruciare all'inferno e lei, dopo un momento di schok e depressione si taglia il dito medio e glielo fa consegnare da Nix. Oddio che ridere! Praticamente diventa il nuovo mito delle valkirie! E' fantastico, semplicemente fantastico. XD
Ovviamente ho adorato Ted (le poche scene in cui è comparso), spero che la Cole faccia un libro solo per lui. E' davvero troppo un tesoro.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento