giovedì 16 ottobre 2014

L'amore che viene di Lisa Kleypas


<<A volte le persone non devono fare nulla per farsi amare... 
le ami e basta e non puoi farci nulla.>>

Essendo una fan sfegatata della Kleypas non potevo proprio perdermi questo suo "nuovo" libro. Nuovo per modo di dire, ovviamente: il libro in realtà è stato pubblicato negli USA nel 1988. Purtroppo, e dico così perché ci sono dei personaggi che ho apprezzato molto, l'autrice non ne ha fatto una serie.

Titolo: L'amore che viene
Titolo originale: Love, come to me
Autrice: Lisa Kleypas
Editore: Leggereditore
Data di Pubblicazione: luglio 2014
Pagine: 390
Prezzo: € 14.00
Trama: Dopo la fine della Guerra civile americana, Heath Rayne, affascinante e volenteroso uomo del Sud, decide di trasferirsi a Concord, Massachussets, e di rifarsi una vita. Quando vede per la prima volta Lucinda Caldwell e se ne invaghisce, non può immaginare che di lì a poco i loro destini si sarebbero incrociati indissolubilmente. Allontanatasi da casa dopo un litigio con il suo promesso spose Lucinda rischia di affogare nelle acque gelide di un fiume. Sarà Heath a salvarle la vita e a prendersi cura di lei durante la tempesta di neve che impedisce loro di tornare a casa. Lucinda capisce subito che Heath non è come gli altri uomini che ha incontrato: lui è impetuoso, ironico, sensuale. Sa che è in grado di strappare ogni brandello di resistenza che lei stessa oppone al desiderio che le arde dentro e che può regalarle sensazioni che non ha mai provato. Ma sa anche di essere promessa a un altro uomo...

Voto: 

La mia opinione:  Nonostante sia uno dei primi libri di questa autrice devo dire che non è per niente male. Ho apprezzato molto tutti i personaggi: sia i principali che i secondari, perfino quelli che potremmo definire come antagonisti, erano costruiti e caratterizzati molto bene, tanto da risultare assolutamente credibili. Perfino Raine, che possiamo considerare l'antagonista per eccellenza, era ben caratterizzata, odiosa al punto giusto, senza però essere eccessiva. Capita a volte di trovare personaggi che si comportano in modo assurdo e inverosimile senza nessuna vera ragione, solo perchè l'autore non riesce a rendere la cattiva in nessun altro modo.
Per quanto riguarda la storia è molto ben scritta, non ha particolari punti morti, ha una buona introduzione ed è resa molto bene, anche se forse il finale è stato un po' troppo veloce. I personaggi principali sono ben strutturati e credibili il più delle volte. Dico solo il più delle volte perché la faccenda del salvataggio del fiume, all'inizio del libro, non è molto chiara. Prima di tutto perchè se lei era così vicina alla riva da far si che lui dovesse solamente sporsi per afferrarla, lei sarebbe potuta benissimo uscire da sola dal fiume. Se era al centro del fiume è poco credibile che il ghiaccio che non ha retto lei che era un fuscello, abbia retto lui che è una montagna in pratica. Se è entrato in un fiume ghiacciato allora è assolutamente poco credibile, a meno che non sia superman, che poi l'abbia presa in braccio e portata a casa senza nemmeno tremare per il freddo una singola volta, per poi non beccarsi nemmeno un raffreddore (però mi pare di ricordare che i vestiti erano asciutti). 
Avrei gradito una serie essenzialmente perché il personaggio di tutto il libro che più mi ha attratto non è stato Heath, ma Damon. Questo personaggio, migliore amico del protagonista, ha quel che di misterioso, il suo non lasciar mai trasparire i propri sentimenti, il riuscire a celare le proprie emozioni, la sua lealtà e... tutto il resto. Insomma, questo personaggio mi ha attirato moltissimo. Per questo dico che è un peccato che non si tratti di una serie, un libro su Damon lo avrei di sicuro apprezzato. E' un peccato che l'autrice non abbia scritto nemmeno una storia parallela nel libro su di lui, avrei davvero voluto sapere più cose di lui, vederlo innamorarsi e trovare la felicità. Sopratutto dopo che l'autrice dice esplicitamente che Damon è innamorato di Lucy. 
Per tutte queste ragioni non me la sono sentita di dargli più di quattro cuoriciosi, nonostante mi sia piaciuto molto.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento