mercoledì 20 novembre 2013

Fruits Basket di Natsuki Takaya



Guardavo gli altri bambini giocare e divertirsi, e continuai ad aspettare che venisse chiamato l'onigiri... Invano... Io non avevo capito che un onigiri non avrebbe mai potuto far parte di un cesto di frutta"
-Toru Honda -


La prima volta che vidi questo manga se ne stava appollaiato su uno scaffale in mezzo alla mia solita fumetteria. Ne erano arrivate poche copie, io ero molto incuriosita, avevo letto un articolo su di lui su di un giornale che parlava solo di manga. Pensai che il tratto fosse carino e pensando "ma si, proviamo", lo presi. Quello è stato l'inizio di un amore durato 4 anni.


Titolo: Fruits Basket
Autore: Natsumi Takaia
Anno di pubblicazione (ita): luglio 2002 - ottobre 2006
Takobon: 23 (serie conclusa)
Editore (ita): Dynit
Genere: Shoujo
Trama: dopo aver perso la madre, a causa di alcuni lavori a casa dei parenti, Toru si ritrova a dover vivere in una tenda nel bosco. Un giorno mentre si stava dirigendo a scuola si ferma ad osservare delle riproduzioni dei dodici animali dello zodiaco cinese messe a prendere aria sulla veranda di una casa in stila giapponese. Arriva a salutarla un ragazzo affascinante che le chiede quale sia il suo preferito, lei dice che manca in quanto il suo animale preferito è il gatto di una vecchia storia popolare, il quale si narra venne ingannato dal topo e non poté quindi partecipare alla festa indetta dalla divinità, venendo così escluso dallo zodiaco. Mentre i due parlano arriva all'improvviso Yuki Soma, il ragazzo più popolare della scuola di Toru, da tutti definito principe. Dopo un breve saluto, Toru racconta al ragazzo di abitare lì vicino e sebbene apparentemente sorpresi, Yuki propone a Toru di avviarsi insieme verso scuola. 
La sera, di ritorno dal ristorante, Shigure e Yuki vedono Toru camminare nel bosco. Incuriositi la seguono e scoprono che la ragazza abita in una tenda. Dopo aver invitato Toru a parlare a casa loro, Shigure spiega alla ragazza che il bosco in cui vive fa parte della proprietà dei Soma, Toru chiede allora di affittarle momentaneamente il terreno, ma Shigure le spiega che quei boschi sono molto pericolosi. Infatti, proprio mentre parlano, uno smottamento dovuto al temporale, ha sommerso la tenda della ragazza.
Toru, che già ha la febbre, un volta scoperto, viene invitata a passare la notte da loro. 
Il mattino dopo Yuki le riporta tutte le sue cose e la invita a rimanere a casa loro, proponendole in cambio di vitto e alloggio di svolgere i lavori domestici.

Mentre Yuki le mostra la sua stanza, rompendo il soffitto fa il suo ingresso un ragazzo dai capelli arancioni che subito si mete a combattere con Yuki. Nel tentativo di fermarlo Toru lo abbraccia e lui si trasforma subito in un gatto arancione. In quel momento arriva Shigure e Yuki sconsolato si appoggia a lui mentre Toru propone di portare il ragazzo ormai diventato un gatto dal medico. Mentre Shigure tenta di spiegarle la situazione, un pezzo di legno dal soffitto ormai sfondato le cade in testa e la ragazza finisce addosso a lui e a Yuki, che si trasformano all'istante rispettivamente in un cane e in un topo. Dopo la sorpresa iniziale, a Toru viene spiegato che i tre sono posseduti dagli animali dello zodiaco cinese, una cosa che capita a ogni generazione nella famiglia Soma, e che il ragazzo che ha fatto irruzione dal soffitto è Kyo Soma, proprio il gatto che a Toru piaceva tanto! Prima che vada a scuola Shigure spiega a Toru che ora che è venuta a sapere della maledizione degli animali dello zodiaco cinese lui dovrà informare il capofamiglia...
Voto:

La mia opinione: Fruits Basket è uno dei manga più dolci, teneri e belli che io abbia mai letto!
Non so quante volte mi ha incantato. Io ho iniziato a prenderlo sin dalla sua prima uscita: allora la Dynamic stava diventando Dynit e la pubblicazione si fermò per diversi mesi... la mia copia del primo volume è praticamente consumata! Tanto che le pagine sono ingiallite e la sovraccopertina è assolutamente rovinata. Bellissimo, poetico, toccante. 
Toru con l'andare avanti della storia incontra tutti gli animali dello zodiaco cinese e si avvicina a tutti loro con calore e gentilezza, accogliendoli e accettandoli per ciò che sono. Non so quante volte leggere questo manga mi ha aiutato, quanto emozioni mi abbia trasmesso. 
Per me Furuba resterà sempre, sempre, sempre un capolavoro inimitabile!
Il personaggio che ho più amato nella storia? Difficile dirlo con sicurezza! Non solo perché il manga è pieno di personaggi bellissimi, che è facilissimo amare, ma anche perché finisci per legarti così tanto a tutti che fare una scelta è davvero troppo difficile. Anche nel "triangolo" Kyo-Toru-Yuki, non sai per chi tifare dei due.Impossibile non amare Kyo, il gatto dei dodici animali dello zodiaco cinese, l'escluso, l'emarginato, l'ingannato, il disprezzato e l'abbandonato... 
Kyo è unico, è generoso, gentile, altruista e tenero. Semplicemente te ne innamori follemente e non c'è niente che tu possa fare per evitarlo. Kyo ne ha passate così tante che ti verrebbe solo voglia di abbracciarlo, e avendo il mio carattere, se si trasforma in un gatto tanto meglio: io amo i gatti! Alla follia! Lo stritolerei solo più forte! XD
Con una madre suicida e un padre pessimo, Kyo ha davanti a se un futuro orribile e fino a che non incontra Toru non riesce a far altro che scaricare tutte le colpe su Yuki. Nel corso della storia verrà fuori che Kyo, il gatto, ha due forme: una è quella di un gatto per l'appunto, l'altra viene liberata quando il braccialetto che Kyo indossa sempre si slaccia ed è semplicemente mostruosa. Toru saprà accettare anche questo di lui e noi la adoreremo per questo.
Impossibile non amare anche Yuki. Cagionevole di salute fin da piccolo e praticamente abbandonato dalla famiglia quando era ancora un bambino, Yuki ha vissuto un infanzia solitaria e ha avuto una vita parecchio difficile in cui gli era stata tolta ogni speranza (potete tranquillamente insultare Akito per questo, io l'ho fatto). Incapace di credere negli altri o in se stesso, Yuki inizia a cambiare quando entra in contatto con Honda. Anzi non solo a cambiare, Yuki inizia a desiderare di cambiare a sforzarsi per farlo, un poco alla volta, correggendo i suoi piccoli difetti, cercando in questo modo di diventare più forte. Questo perchè Toru continua sempre a sostenerlo senza mai giudicarlo per la sua debolezza.
Per tutto il manga tu continui a condividere l'idea che ha di lui suo fratello maggiore, quando dice che la sua gentilezza e la sua debolezza siano cose preziose.
Ma forse la più amata di tutti è proprio la nostra Toru Honda. Dolce,gentile, altruista, ingenua, pensa sempre agli altri e fa del suo meglio per sostenerli. Come si fa a non amare un personaggio così?

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento