lunedì 4 novembre 2013

Voglio vivere prima di morire di Jenny Downham

"Ti amo, ti amo. Spedisco questo messaggio dalle mie dita fin dentro alle sue, 
lungo il braccio e fin dentro al cuore. Sentimi. Ti amo e mi spiace lasciarti."



Titolo italiano: Voglio vivere prima di morire
Titolo originale: Befor I Die
Autore: Jenny Downham
Anno di pubblicazione: 2009
Costo: € 10.00
Trama: Tessa ha sedici anni, un fratellino che da grande vuole fare il mago, un'amica del cuore, e un elenco di dieci cose che vuole assolutamente fare prima di morire. Perché Tessa sa di non aver più molto tempo, ed è stufa di terapie che la aiutano a sopravvivere, ma le impediscono di vivere. Vuole provare tutto quello che la vita offre, premere forte sull'acceleratore per arrivare in tempo agli appuntamenti dell'adolescenza. E' questo il motivo dell'elenco: Tessa vuole vivere prima di morire. Vuole fare sesso, viaggiare, passare un intero giorno dicendo sì a tutto, far tornare insieme i genitori separati e, soprattutto, vuole che si avveri una segreta, inconfessabile, forse impossibile speranza: innamorarsi per un'unica volta nella vita. Ad aiutarla a realizzare questi desideri c'è Zoey, coetanea un po' sbandata, incurante delle convenzioni, che proprio da questo folle viaggio con Tessa imparerà la bellezza estrema bruciante della vita. Jenny Downham ci offre un romanzo tenero, teso fino all'ultima riga, sulla scia di "Love story" di Erich Segal e "Gridare amore dal centro del mondo" di Katayama Kyoichi: una storia d'amore e il viaggio di una sedicenne romantica ironica che aiuta ad amare la vita.


Voto: 




Opinione personale: Questo libro io l'ho semplicemente amato. Bellissimo, coinvolgente, ironico e strappalacrime. Tessa non ha nessun futuro davanti, nessun domani pieno di possibilità, ma proprio per questo vive oggi al massimo delle sue potenzialità, facendo cose folli e a volte assurde. Tessa vuole essere un'adolescente, guidare l'auto, vuole innamorarsi, ma ha poco tempo e pensa di non riuscire a farlo. La storia è raccontata dal suo punto di vista, spesso in modo ironico, raramente appare pesante e deprimente, ma sembra più che altro esprimere una voglia di vivere autentica e concreta, che ti travolge.
Un libro che parla di morte, ma che è un inno alla vita.
Dalla penna di Jenny Downham un romanzo dolcissimo e commovente, in grado di farti battere forte il cuore e respirare a pieni polmoni.


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento