lunedì 10 ottobre 2016

Lucifer: un crime dalla tinte soprannaturali


Buonasera lettori e buon lunedì! Si riparte questa avventura "halloweenosa" con un telefilm uscito all'inizio di quest'anno: Lucifer!
Non è una novità e l'idea non è nemmeno delle più originali, ma Lucifer, il nuovo crime di genere soprannaturale, adattissimo ad Halloween visto chi è il suo protagonista, è uno telefilm che sta raccogliendo molti consensi. Trasmessa dal canale Fox e rinnovata nell'aprile di quest'anno, la serie Lucifer è arrivata alla sua seconda stagione.

Protagonista della storia è Lucifer Morningstar, proprio il Signore degli Inferi, che annoiato dal suo regno, decide per conto proprio di "andare in pensione" sulla terra. Assieme a Mazikeen, un demone, inizia a vivere a Los Angeles e apre un locale notturno, il Lux. Arrogante, irriverente e incredibilmente divertente, Lucifer ha poco delle figura biblica spaventosa che ci si immagina da bambini. Di fatto è un promotore estremo della liberta, ma avverso alla crudeltà o alla cattiveria, sebbene sempre pronto a punire i colpevoli.
Una sera, mentre era fuori con una sua amica popstar, qualcuno gli spara addosso. Immune a qualunque arma mortale e agli esseri umani in generale, Lucifer non si fa nemmeno un graffio, ma non riesce a rimanere indifferente alla morte della sua amica, tanto che inizia a indagare per trovare il colpevole. Si unisce quindi alla bellissima quanto fredda detective Chloe Decker, che sembra totalmente immune alle capacità seduttive di Lucifer. Una volta svelato il colpevole, Lucifer continua a collaborare con Chloe nei vari casi, cercando intanto di scoprire i segreti della ragazza e finendo affezionandosene, tanto da ricorrere a frequenti visite dalla terapista Linda Martin.
La situazione si complica ulteriormente poi quando fa la sua comparsa Amenadiel, un angelo che vuole riportare Lucifer al suo posto negli inferi.

La storia è appassionante e divertente, i personaggi poi sono davvero ben costruiti. Il più apprezzato, almeno da parte mia, è Lucifer: irriverente, seduttivo, mai cattivo e mai nemmeno buono, Lucifer appare abbastanza complesso e controverso, ma il suo "punire" i cattivi che fa si che non faccia del male a caso, lo rende una figura non negativa. Concentrato sul proprio divertimento, bravissimo a tentare l'umanità, sebbene i suoi modi siano tutt'altro che delicati, riesce sempre a strapparti più di qualche risata. Impossibile non apprezzare il pungente sarcasmo dell'angelo caduto!
La detective Chloe Decker, d'altra parte, è incredibilmente seria e onesta, sicura di se e del suo operato si impegna senza riserve nel proprio lavoro. Immune al fascino di Lucifer e ai suoi poteri, la detective finisce spesso per battibeccare con lui sui casi, tuttavia si fida del fatto che lui le coprirà le spalle. Nel corso della serie Lucifer finirà infatti per salvarle la vita più volte, arrivando anche a supplicare per un miracolo.

In definitiva Lucifer è una serie crime ben strutturata e caratterizzata, il cui fascino si basa per lo più sulla caratterizzazione dei protagonisti e sui legami che li uniscono. Consigliatissimo al di là di Halloween.
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento