giovedì 6 marzo 2014

Teen Wolf stagione 3 episodio 18


Eravamo rimati, o almeno io lo ero, con un pungo nello stomaco dopo la scoperta che ad essere posseduto era Stiles e ancora ci ripetevamo: non è possibile. Ora eccoci a questo episodio 18, il titolo è Riddle, liberamente traducibile come "indovinello".

Nel cuore della notte Scott riceve quella che sembra essere una delle telefonate più angoscianti che mi vengono in mente da parte di Stiles. Il ragazzo è terrorizzato, infreddolito e imprigionato e non ha idea di dove sia, dice a Scott che forse è un sonnabulo e che si trova in un luogo buio. Il ragazzo fa anche promettere al suo migliore amico di non contattare il padre, per non farlo preoccupare. Scott sveglia Isaac e insieme si mettono a cercare Stiles, quando stanno per partire ricevano un'altra telefonata da Stiles che gli dice che se parla bisbigliando lo fa perchè pensa che ci sia qualcuno lì con lui. Se uniamo a questo il fatto che Lydia sente delle voci ci appare un quadro sicuramente inquietante, per quello che ero sicura sarebbe stato un episodio da rodersi il fegato per il nervoso.... cosa che in effetti è stato!
Lydia arriva con Aiden a casa di Stiles, con lei ci sono anche Scott e Isaac, e si trova davanti un quadro leggermente raccapricciante: delle forbici sono state piantate nel materasso, collegate ad un'infinità di fili rossi che terminano nelle foto attaccate al muro. Lydia riesce a convincere i ragazzi ad informare il padre di Stiles per allertare la polizia, poi si dividono e Lydia rimane in camera di Stiles in cerca di ... qualcosa.
Intanto Stiles, ragazzo mai privo di risorse o di inventiva, usa la luce del cellulare per esplorare la stanza e capire dove si trova. Così facendo vede una figura raccapricciante di spalle, accucciata, che con un gessetto scrive sul muro il simbolo giapponese che gli Oni hanno usato sui lupi per riconoscere che non erano posseduti, e che, scritto sul muro, ricordava davvero tanto un cinque. Sinceramente se Stiles non avesse detto "Se stesso" avrei semplicemente pensato ad un cinque e me ne sarei chiesta il motivo.
Intanto lo sceriffo, una volta messo al corrente della scomparsa e della situazione del figlio, ne organizza le ricerche. Rintraccia alla fine la macchina del figlio all'ospedale e  lo fa perlustrare, mentre Scott e Isaac, seguendo il suo odore, arrivano sul tetto dove ad attenderli c'è Derek. 
A quel punto Scott dice ad Isaac di trovare Allison, che non risponde al cellulare, e chiederle aiuto, mentre lui rimane lì con Derek. Il ragazzo, una volta rimasto solo con Scott, gli fa notare l'odore lasciato da Stiles. Infatti ogni odore ha una sua chimica relativa all'emoziono provata dal soggetto a quanto pare. Quello di Stiles rifletteva ansia e stress. Derek nota inoltre segni di lotta... che il ragazzo ha avuto con se stesso.
Sinceramente pensavo l'avrebbero tirata per le lunghe con la storia del Nugitsune, avevo dimenticato che è teen wolf, e qui tendono a non procrastinare inutilmente!
Lydia intanto, a casa di Stiles, grazie ai suoi poteri, scopre che il ragazzo è rinchiuso a "Eichen Hause", una casa per disturbi mentali dove era internato Barrow, il sociopatico fuggitivo che aveva provato ad uccidere Kira.
Stiles intanto finisce la batteria, il cellulare che usa mi ricordava tanto il mio sony quindi sono sorpresa anche che abbia durato così a lungo. La figura raccapricciante che ha visto prima gli gira intorno, parlandogli in modo enigmatico e risultano quindi ancora più raccapricciante. Ma se questo non vi fa abbastanza raccapricciare, aspettate: dopo si mette anche a fare indovinelli!
Intanto i ragazzi e lo sceriffo vanno a questa famigerata casa, solo che Stiles non c'è, ma in compenso il segno sul muro c'è eccome, anche se loro non lo notano. intanto, con un intuizione geniale, il padre e la madre di Scott riescono a trovare il ragazzo, che è a dir poco terrorizzato e ancora addormentato. Il ragazzo viene portato in ospedale, dove si riuniscono praticamente tutti. Lydia mentre è lì sente un rumore, ma memore del suo appena passato errore decide di ignorarlo. Isaac intanto, raggiunge Allison a casa e le racconta quello che è successo, la ragazza controlla immediatamente il cellulare e lo trova  inspiegabilmente spento, tra i messaggi poi ce ne sono alcuni da un numero sconosciuto che sono in giapponese.
Il giorno dopo, a scuola, Isasc e Allison vanno a chiedere al professore di storia spiegazioni su un messaggio che la ragazza ha ricevuto, perchè essendo lui giapponese sicuramente è in grado di capire di cosa si tratti. L'uomo dice loro che sembra una traccia sonora delle istruzioni lette in un campo di prigionia poco lontano da Beacon Hill, l'uomo però dice loro che è un falso, in quanto quel luogo non è mai esistito! 
Lydia intanto continua a sobbalzare ad ogni rumore, che lei percepisce diversamente da quello che effettivamente è, ma ancora insicura di se stessa continua a non dire niente.
Quel pomeriggio Stiles deve farsi una risonanza magnetica. Quello che cercano nel ragazzo è la stessa malattia che aveva la madre, "demenza frontotemporale", non so nemmeno se esiste davvero. Stiles dice a Scott che è una delle poche malattie che colpisce anche gli adolescenti e che non c'è cura. Scott dice che se davvero lui ha quella malattia, lui farà qualcosa. Qui ho pensato due cose. Primo: ma i licantropi allora sono immuni alle malattie? Perchè se è così alla fin fine a Scott basta mordere Stiles, ora che è un alfa, per trasformarlo e salvarlo.
La seconda cosa che ho pensato, molto meno pratica, è: io adoro profondamente la loro amicizia, il loro legame, cavoli, avevo praticamente le lacrime agli occhi quando si sono abbracciati! Ero così commossa. Ero emozionata. Se fosse stato chiunque altro avrei visto in quel gesto anche della pietà, ma con Scott vedo solo affetto.
Derek va a parlare con Scott: sembra che Barrow abbia usato la volpe infuocata di Kira, per attirare il Nogitsune dentro Stiles. Ho amato molto questa scena perchè i due mi sono sembrati alla pari, sia come presa di coscienza che come presa di responsabilità, due fratelli che affrontano la situazione insieme, non più divisi da niente. Ho apprezzato moltissimo il fatto che Derek abbia deciso di tornare per proteggere Beacon Hills, come la madre gli ha detto che facevano. 
Peccato che quello che ha combinato il Nogitsune torni presto a far svanire qualcunque dolcezza: i cavi dell'elettricità saltano, l'ospedale è nel caos.
Il Nogistune fa la sua comparsa e prende possesso del corpo di Stiles. Devo dire che O'Brien è davvero bravissimo come attore, sa mettere su quando serve quest'espressione da psicopatico che sinceramente mi fa sta male tutte le volte che la vedo. Si nota proprio che non è più il vecchio Stiles. 
A sorpresa appare in ospedale la mamma di Kira, con Oni a seguito, che dice al ragazzo che lo fermerà, che il fatto che possieda un ragazzo innocente non le impedirà di compiere il suo dovere e che se gli Oni, verso cui lo spirito oscuro mostra un atteggiamento di indifferenza/sufficienza, non bastano per fermarlo, lei conosce chi può riuscirci. 
L'ultima scena inquadra Kira, mentre un filo dell'alta tensione le finisce addosso...


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento