lunedì 10 marzo 2014

Teen Wolf stagione 3 episodio 19


Il titolo di questo episodio è  “Letharia Vulpinia"

Giappone. Un lupo (forse era un cane, ma a me sembrava un lupo) sta male e viene chiamato un veterinario, ma non uno qualunque! No! Il nostro dottor Deaton a fare la sua apparizione. Tutta la faccenda è stata architettata per prendere un tipo particolare di lichene dal giardino: la Letharia Vulpinia. Un tipo di lichene usato per avvelenare lupi e volpi.
Ma torniamo a Beacon Hill, dove Stiles, o meglio il Nogitsune ha causato non pochi casini. Il filo dell'alta tensione saltato provoca vari incidenti, fa scontrare un'ambulanza contro un idrante, facendo furoiscire l'acqua e in questo modo fulmina varie persone. Tra questa, cosa che mi ha fatto piangere il cuore, c'è anche Isacc che, per salvare Allison, rimane nella pozza d'acqua e viene fulminato in pieno, finendo poi disteso a terra, incapace di respirare. Derek e Scott accorrono, ma vista la situazione non possono intervenire senza rimanere fulminati loro stessi. L'unica che riuscirà a risolvere la situazione è Kira, che afferrerà il cavo della corrente e lo spegnerà... letteralmente. In un modo o nell'altro, spinta indubbiamente anche dalle circostanze, la ragazza sta tirando fuori gli attributi. Sinceramente vorrei vederla più in versione... volpesca, sarei curiosa di sapere se si trasforma e che aspetto assume quando lo fa.
Due giorni dopo le cose non sono migliorate: Stiles è scomparso nel nulla dalla notte dei folgoramenti, nessuno sa dove sia, ma lui ha mandato a suo padre un messaggio dicendo di non cercarlo. Isaac è ricoverato in ospedale, Allison tallona la sua stanza anche se non gli danno notizie e non le permettono di vederlo perchè non è un famigliare. Ricordo a tutti che Isaac non ha più i genitori, ha solo i suoi amici.
Quando la madre di Scott li fa entrare con una chiave elettronica mi si è letteralmente spezzato il cuore: Isaac è in un letto in mezzo ad un enorme stanza, appare fragile e quasi piccolo, disteso in quel letto, in quella stanza enorme, privo di sensi. Quando Allison e Scott si avvicinano si nota subito che non sta guarendo. Sembra quasi che sia pieno di bruciature annerite che non guariscono. Quando Scott lo tocca afferma che sta soffrendo e prende su di se un po' del suo dolore per aiutarlo. Sinceramente mi si è spezzato il cuore a vederlo così T_T
Scott va a scuola dove il coach, mentre sono negli spogliatoi, dice ai ragazzi che chiunque ha una minima notizia di Stilinski deve contattare subito un professore e che c'è un biglietto per Isaac che devono firmare e su cui devono lasciare una dedica. Scott e i gemelli sentono uno dei ripetitori per licantropi degli Argent in azione. Chiedendosi cosa stia succedendo seguono il suono e arrivano in cantina dove trovano Stiles con il ripetitore in mano. I gemelli lo aggrediscono, ma Scott li ferma, mica possono mettersi contro un'alfa! Stiles giura di essere se stesso e informa i ragazzi di aver fatto qualcosa, qualcosa di brutto, anche se non sa cosa.
Lydia intanto vede Peter a scuola e capisce che lui può aiutarla a controllare il suo potere.
Intanto la corsa campestre ha inizio, ma i licantropi vedendo l'attrezzatura di Stiles capiscono subito che è lì che il Nogitsune ha deciso di colpire e si precipitano per salvare i loro amici, alcuni in modo più... ehm.. amichevole... di altri (vedi immagine accanto). Sinceramente non ho ancora capito se questi due sono tornati insieme.
Scott corre a fermare Kira, mentre Stiles e Aiden sono con il coach che è stato avvertito del pericolo, la corsa viene ovviamente subito fermata, ma purtroppo non si riesce ad evitare che ci sia almeno una vittima: il professore infatti viene colpito da una freccia. Fortunatamente l'ambulanza e la polizia accorrono subito.
Nel frattempo Lydia e Allison vanno da Peter per avere delle risposte sui poteri di Lydia. La ragazza non si fida di Peter, e giustamente, quindi chiede aiuto alla sua migliore amica che è contraria, ma la accompagna comunque. Una volta arrivate l'uomo le spiega che non è l'urlo a darle il potere, ma che le permette solo di zittire le altre voci. L'uomo si dichiara disposto ad aiutarla, ma ovviamente vuole qualcosa in cambio e tira fuori le unghie della defunta madre di Derek. Viene fuori che Peter non è solo uno zio, è anche padre, ma anche se le ragazze già immaginano chi sia la figlia, scappano di lì senza dirglielo.
Per migliorare la situazione sembra che Stiles abbia messo una bomba sullo scuolabus, fortunatamente è solo uno scherzo e la bomba non c'è davvero.
Kira segue il padre e vede la madre tirare fuori da un libro dei coltelli che poi la donna spezza e dai quali a quanto pare nascono gli Oni: quei coltelli infatti sarebbero delle code, le nove code della volpe.
Nel frattempo Derek, che era andato ad affrontare il padre di Allison dopo aver trovato dei ripetitori nel suo appartamento, viene arrestato insieme all'uomo dal padre di Scott con l'accusa di omicidio, l'omicidio di Takeda, il boss della Yakuza che aveva parlato ad Argent degli Oni. Derek accetta di rimanere buono alla stazione di polizia con Argent, ma avverte l'uomo che se succede qualcosa non rischierà la vita per lui. Le ultime parole famose, in questa stagione Derek mi sta piacendo sempre di più! Infatti alla stazione di polizia scoppia una bomba ed è proprio Derek a salvare Argent, facendogli da scudo con il suo corpo e rimanendo gravemente ferito.
Dopo di questo i ragazzi vengono avvertiti del pericolo degli Oni da Kira e scappano allo studio veterinario, dove Scott, per proteggere l'amico, rimane ferito. I ragazzi riescono però ad entrare e qui Stiles rivela la sua vera natura: in realtà è sempre stato il Nugitsune, lui si nutre della confusione e del dolore. Fortunatamente, prima che possa fare del male a Scott (almeno del male seriamente) interviene il buon veterinario, che avvelena la volpe.
Devo dire che sto davvero apprezzando la bravura di Dylan O'Brian in questa seconda metà di stagione, è semplicemente favoloso, anche se ad ogni puntata ho sempre più paura che Stiles faccia una brutta fine =_=

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento