sabato 17 ottobre 2015

Kuro Hakushaku wa Hoshi o Mederu di Oto Hisamu



Possiamo dire che è stata la settimana dei vampiri? Dai, diciamolo! Dai dai! Praticamente questa settimana di Halloween ho parlato solo di opere inerenti vampiri o licantropi. Avrei voluto concluderla con la recensione del film "Hotel Transilvania 2", ma penso che a parte descrivere tutte le scene in cui morivi da ridere c'era poco altro da dire. XD

Dopo una lunga e attenta riflessione quindi eccomi qui a concluderla parlandovi dell'ultimo manga di Oto Hisamu, l'autrice conosciuta per il dolcissimo "Hana to Akuma" (pubblicato dal 2007 al 2011 e composto di 10 takobon). Kuro Hakushaku wa Hoshi o Mederu è la sua ultima fatica. Il manga,  pubblicato a partire dal 2013 sulla rivista Hana to Yume, conta per ora 3 takobon ed è tutt'ora in corso. Dimenticavo di dire che entrambi i manga sopra citati sono inediti qui in Italia.


La storia è quella di Esther Mayfild, ragazza orfana che dopo la scomparsa del fratello (non è morto, è stato adottato da un nobili ed è scomparso nel nulla) per sopravvivere vende mazzi di fiori per strada. Un giorno, per caso incontra il conte Leon che le chiede, senza tanti fronzoli, il giorno stesso in cui la incontra, di sposarlo. Dopo di che, senza aspettare una risposta, la trascina nella sua carrozza dicendole di volerla portare nel proprio castello. A Esther, che non è certo benestante (se no non venderebbe mazzi di fiori per strada), per un attimo sembra di vivere in un sogno, che si contra poi con la realtà quando il conte le punta contro una spada chiamandola "Dhampire". Apparentemente infatti la ragazza è per metà vampiro e quella del conte è una dinastia di cacciatori di vampiri, l'uomo ha quindi deciso di renderla sua moglie e farla entrare nell'alta società per il potere che hanno i dhampire di riconoscere i vampiri. Sebbene incerta, la ragazza accetta pensando sia un modo per incontrare nuovamente il fratello.

La storia è davvero tanto, tanto, tanto carina. Più si va avanti più i risvolti si faranno interessanti, si scoprirà infatti che il conte è molto legato ai gemelli e in particolare ad Esther da un evento passato. Si scoprirà anche che il nobile che ha adottato il fratello di Esther è una persona molto improntante... e anche davvero molto pericolosa. 
La storia dei due è ovviamente una storia d'amore dolcissima che, come al solito, la sensei Hisamu svilupperà piano piano nel corso del manga. L'intreccio comunque riguarda anche altre cose oltre alla storia tra i due, come il passato del conte e la caccia ai vampiri. Ci sono tanti misteri da risolvere, tanti segreti da svelare, anche riguardanti Esther... 
I personaggi poi sono costruiti in modo egregio, interessanti e forse un po' poco sfaccettati, ma comunque ti attirano subito. I disegni a mio avviso sono deliziosi, le tavole sono sempre pulite e ben fatte, anche gli sfondi sono sempre curati. Non ho sentito, leggendolo, la stessa dolcezza che trasmetteva Hana to Akuma, ma devo dire che per essere solo all'inizio il manga è davvero interessante e la storia prende davvero molto, quindi consigliatissimo.

Attualmente il manga è tradotto dalla pagina facebook Resukyo e otaku, attualmente al secondo volume.

E con questo per questa settimana abbiamo finito con i post di Halloween! Ci vediamo alla prossima, con altrettante recensioni di altrettanti manga, anime e chi più ne ha più ne metta!
Baci!
Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento